Pressoterapia: un sollievo per le gambe appesantite

Pressoterapia

Drena i liquidi in eccesso, migliora la circolazione sanguigna e linfatica

La seduta di pressoterapia è molto semplice. Consiste in un sistema di gambali a gestione computerizzata che fascia gli arti, l’addome, i glutei ed i fianchi; i gambali sottopongono le regioni ad una pressione controllata e pre-impostata per l’intero intervallo di trattamento.

Il sistema non è certo una new-entry nel panorama estetico, ma di sicuro si connota quale evergreen per il miglioramento della circolazione sanguigna e linfatica.

La pressoterapia, nondimeno, è una valida opzione per quanti presentino gambe affaticate, gonfie o comunque interessate da fenomeni di ritenzione idrica e perciò problemi circolatori.

Applicativi e funzionamento

Pressoterapia

Il principale impatto benefico della pressoterapia consta nellazione combinata sulla circolazione venosa e linfatica. Essa infatti previene e contrasta gli inestetismi come la cellulite, le teleangectasie o l’edema.

Il trattamento non interferisce con altri programmi affini; peraltro, non presenta effetti collaterali ed ha un costo contenuto. Per tutte queste ragioni è generalmente preferita alle terapie farmacologiche, più pesanti e costose.

L’apparecchiatura pressoterapica consta sostanzialmente in una guaina anatomica che gonfiandosi d’aria comprime la regione interessata; lo fa in via sequenziale, per segmenti, affinché di fatto la circolazione ne tragga diretto beneficio. A questo modo è dunque possibile facilitare il drenaggio delle tossine in maniera assolutamente pratica, sicura e veloce.

Durata ed effetti benefici

Prima della seduta, l’estetista di norma applica un impacco di alghe marine ed oli essenziali, così che l’effetto sia ancor più marcato.

In genere, il macchinario trova ampio utilizzo specie per gli arti inferiori; la regione infatti è la più soggetta al ristagno dei liquidi e ad una cattiva circolazione. Il trattamento ha una durata ricompresa fra i 15 ed i 30 minuti, e garantisce i risultati migliori una volta spalmato in una serie di appuntamenti ciclici, intervallati da qualche settimana.

L’estetista predisporrà il grado più idoneo di pressione, sia in relazione allo stato del paziente che in base alla pressione arteriosa – la quale non dovrebbe mai essere ostacolata, ma semmai spronata, in un gioco sapiente e centripeto (verso il centro del corpo) di compressione e rilascio.

A questo modo, i tessuti ne usciranno tonificati e meglio ossigenati. I liquidi in eccesso saranno fisiologicamente eliminati e nel complesso il corpo apparirà più in salute e i dolori attenuati, per un effetto a tutto tondo che va dall’estetica al benessere psico-fisico.

I costi della pressoterapia

Di norma i prezzi, da intendersi a seduta, oscillano intorno ai 60 euro.

Controindicazioni

Per quanto il trattamento sia molto utilizzato e sicuro, devono tuttavia astenersi dall’applicativo quanti siano interessati da varici, insufficienze venose, flebiti, trombosi, o comunque presentino stati dolorosi e intorpidimento all’area target o linfedemi agli arti inferiori.

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.