Pioggia, benefici per lo spirito e per la mente

pioggia

La pioggia è un’esperienza unica: dimenticate l’ombrello, preoccupatevi di bagnarvi.

Osserva come un uomo si comporta in una giornata di pioggia, e molto potrai dire della sua tempra. 

La pioggia, infatti, questo è il pensiero comune: mette fretta. E per di più, di cattivo umore. Il traffico aumenta, si devono schivare le pozzanghere e gli ombrelli altrui.

Eppure, sapendo dove guardare, si scoprirebbe una bellezza particolare fatta anche di benefici per il corpo e per lo spirito.

Pioggia e modernità

Naturalmente, non sorprende se ai maestri orientali riesce facile ciò che per l’occidentale medio ormai risulta impossibile, e cioè attraversare il temporale senza farsi prendere dal panico.

Noi “moderni” giudichiamo impraticabile e impensabile camminare mani nelle tasche sotto alla pioggia. Dalle nostre parti, in una tradizionale giornata lavorativa, farlo sarebbe pura follia. Al solo pensiero di trascorrere otto ore di lavoro zuppi, chiunque storcerebbe il naso. E quindi prima di uscire ci attrezziamo di tutti gli ausili del caso. 

L’ombrello

pioggia

L’ombrello: oggetto buffissimo. Nell’iconografia giapponese ombra gentile, scudo al sole. Nell’immaginario moderno, oggetto di difesa personale contro la pioggia. Da fragile e meraviglioso complemento per donne di nobile famiglia, a imprescindibile strumento passabile di furti spietati se incautamente incustodito sulla soglia grondante di un negozio in città. Ci aggrappiamo ad esso come fosse un potente amuleto contro l’inevitabile.

Eppure al giorno d’oggi serve anche a nasconderci. Nascondere il trucco che si scioglie e la chioma che, a seconda, appassisce o si gonfia. Perché la pioggia riserva a tutti lo stesso trattamento, dal re al miserabile. La pioggia lava via le finzioni e le apparenze, restituendo ruga per ruga, il peso degli anni.

Smascherati dalla pioggia

Non è la pioggia che rallenta la vita, siamo noi che creiamo lunghe code strombazzanti pur di non lasciarci intaccare dalle gocce.

Vogliamo sole, giornate in cui il traffico e i pensieri fluiscano in velocità, senza intoppi. Vogliamo capelli in ordine. Volti cerati.

Peccato che la pioggia invece non ce lo consenta. 

Yamamoto Tsunetomo (noto samurai), nel suo Hagakure, aforismatico libricino pubblicato nel 1716, aveva ben compreso non soltanto l’inutilità del fuggire dalla pioggia, ma addirittura la pericolosità, la deriva morale che il gesto sottilmente rivela o cui indirettamente conduce. Fuggi? Ti bagnerai in ogni caso. Tradotto: sii consapevole della caducità e accettala… altrimenti rischierai di sottrarti ai “veri” doveri pur di conservare l’aura di nobiltà che non possiedi e che comunque alla prima stilla si disferà come carta.

“Un acquazzone impartisce i suoi insegnamenti. Se la pioggia vi sorprende a metà strada, e camminate più in fretta per trovare un riparo, nel passare sotto alle grondaie o nei punti scoperti vi bagnerete ugualmente. Se invece ammettete sin dall’inizio la possibilità di bagnarvi, non vi darete pena, pur bagnandovi lo stesso. La stessa disposizione d’animo, per analogia, vale in altre occasioni.” (Hagakure, Yamamoto Tsunetomo)

I benefici della pioggia

pioggia

Con ogni evidenza, specie oggigiorno, i benefici della pioggia purtroppo non sono più chimici. In breve, alla luce dei livelli di inquinamento atmosferico raggiunti, crogiolarsi sotto l’acqua potrebbe non pagare per la vostra pelle. Tutto il veleno che sale, poi ritorna.

Senz’altro, però, i benefici emotivi restano. Il temporale serba ancora un grande potere catartico. Ed un popolo che non sa o non può (a causa degli inquinanti, dell’acidità) sostare sotto alla pioggia, è un popolo di ruggine.

Accettiamoci, bagniamoci, riveliamoci. Sosteniamo lo sguardo della realtà e non guardiamo solo quel che ci fa comodo vedere.

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.