Avanzi di…bellezza per coccolarsi dopo le feste

avanzi

Come utilizzare i resti del cenone per il benessere di viso e corpo

Le festività natalizie riversano sulle nostre tavole piatti gourmet e manicaretti oltre ogni possibile immaginazione. E come tutti gli anni, finite le cene e i cenoni, ci ritroviamo con il frigo stipato di avanzi, che non riusciremo mai a smaltire in tempo. Perché allora non riconvertirli in prodotti di bellezza? Un ottimo modo per cominciare il nuovo anno all’insegna della salute e del benessere. Bando agli sprechi e sotto col fai da te.

  1. Lenticchie

Sono legumi che spopolano all’ultimo dell’anno poiché, secondo la tradizione, forieri di fortuna, soprattutto economica. Vengono considerate anche “la carne dei poveri”, perché poco costose ma dal grande valore nutritivo. Se questo non bastasse sappiate che costituiscono anche un ingrediente perfetto per uno scrub di bellezza. È sufficiente sbriciolarle e unirle a 2 vasetti di yogurt bianco magro, un cucchiaino di miele e due di olio di mandorle. Massaggiare per circa 10 minuti e risciacquare con acqua tiepida.

Un altro possibile utilizzo delle lenticchie ci arriva dal lontano oriente. Mescolate, infatti, ad altri ingredienti, esse si rivelerebbero utilissime per rimuovere la sottile peluria del viso. Basterà unirle a patate bollite e schiacciate, succo di limone e miele fino a creare un composto omogeneo, simile ad una maschera. Si applica sul viso finché non si asciuga e si rimuove con acqua calda.

  1. Cioccolato

avanzi

Stecche di cioccolato e cioccolatini potranno essere impiegati per un rilassante massaggio benefico. Questa pratica infatti consente di sfruttare tutte le ottime proprietà del cioccolato, senza rinunciare alla linea. Il massaggio al cioccolato si rivela un trattamento anticellulite, rivitalizzante, emolliente e antiossidante. Nonché un vero sollievo per la cute durante il rigido inverno.

Ma questo goloso alimento è anche un prezioso alleato contro le labbra screpolate. Se mescolato a un po’ di burro di karité, infatti, può diventare un utile e profumatissimo balsamo lenitivo da portare sempre con sé. Una splendida idea per non sentirsi “costretti” a mangiare tutti gli avanzi.

  1. Polenta

    avanzi

Forse non tutti sanno che la polenta è un pasto ideale per chi vuole mantenere la linea. Sazia presto, non gonfia e non favorisce la ritenzione idrica. Questo ovviamente se abbinata a cibi leggeri, come verdure o petto di pollo. Sembrerebbe inoltre avere effetti afrodisiaci e, dal momento che non contiene glutine, è adatta ai celiaci.

La farina di mais usata per la polenta, però, è anche un ottimo ingrediente per uno scrub. Mescolandone un po’ a yogurt o olio d’oliva, si ottiene un composto denso da applicare su tutto il corpo, insistendo su zone quali gomiti e ginocchia. Un rimedio facile e veloce per avere la pelle morbida e vellutata.

  1. Purè di patate

    avanzi

Avete lessato troppe patate e ora non sapete più cosa farci? Potete schiacciare gli avanzi fino ad ottenere un composto omogeneo, e poi mescolarli a yogurt bianco o alla frutta. Una volta che il composto abbia acquistato la consistenza di una crema, applicatelo sul viso massaggiando lievemente. È un ottimo sistema per distendere la cute e nascondere le rughette sottili.

La patata cruda invece ha proprietà lenitive e calmanti ed è quindi adattissima ad essere applicata su ematomi, scottature e pelle arrossata. La buccia inoltre può essere impiegata per combattere il prurito, le punture di insetti o le pustole.

Non c’è niente di meglio di una bella tazza di tè in questi giorni freddi, per riscaldare il corpo e lo spirito. Senza contare che, dopo le abbuffate, abbiamo tutti bisogno di depurarci ed eliminare le tossine. Di qualsiasi tipo di tè si tratti, nero, bianco o verde, dopo aver tolto le foglie o la bustina dall’infusione, ricordatevi di non buttarle via. Si possono infatti riutilizzare per ridurre le occhiaie e le borse sotto gli occhi. Basterà far raffreddare la bustina, strizzarla e poi applicarla da sdraiati sulle palpebre chiuse. I tannini contenuti nel tè aiuteranno a ridurre il gonfiore, mentre la caffeina ha effetto anti-infiammatorio.