Trapianto di capelli: metodiche, costi e novità

trapianto di capelli

Tecniche per riacquistare la folta chioma di un tempo

I capelli ricoprono un ruolo fondamentale nel mondo moderno, pertanto il problema della calvizie può comportare un danneggiamento della propria autostima e sicurezza di sé.

La causa della calvizie è fondamentalmente genetica e l’autotrapianto di capelli sembra fornire un buon rinfoltimento naturale. Tuttavia esso non interrompe il processo di caduta ed è possibile che negli anni si debba intervenire nuovamente. La causa principale si identifica spesso con l’alopecia androgena, ovvero un disturbo caratterizzato dalla caduta dei capelli, che interessa principalmente le zone della fronte, delle tempie e dell’area superiore della testa.trapianto di capelli

L’alopecia non fa distinzione tra uomini e donne, ma interessa maggiormente i primi, poiché dipende da ormoni androgeni, in particolare il testosterone. Esso, trasformato, scatena un’eccessiva produzione di sebo che soffoca i bulbi e li uccide.

Oltre a questo disturbo, comunque, alla base della calvizie può esservi anche la combinazione di stress e tensione, che vanno ad indebolire i capelli rendendoli sottili, opachi e quindi più facilmente soggetti a spezzarsi.

Intervento

Dopo aver effettuato le analisi del sangue, delle urine e l’elettrocardiogramma, e dopo aver sottoposto il paziente ad anestesia locale con infiltrazioni di anestetico nelle zone interessate, si procede con il prelievo di singole unità follicolari dalla zona donatrice. Esse vengono poi ricollocate, mediante apposite pinzette, nelle zone che si desidera trattare. Terminato l’intervento viene applicata una medicazione che ricopre il capo, ma che è possibile occultare con un cappello. La medicazione può essere rimossa già il giorno seguente.

trapianto di capelli
Fig.1 Progettazione e trapianto

Tecniche

Esistono quattro diverse tecniche di trapianto. Nella sostanza, a variare, è il metodo con cui si estraggono le unità follicolari.

  • FUT: ovvero “follicolar unit transplantation” o “strip extraction”. Consiste nel prelievo di un lembo di cuoio capelluto dalla zona della nuca mediante incisione chirurgica. Questa necessita di punti di sutura e lascia pertanto una cicatrice più o meno grande a seconda dell’entità del prelievo.
  • FUE: ovvero “follicolar unit extraction”. Consiste nel prelievo di singole unità follicolari mediante dei piccoli bisturi di forma circolare. Tale tecnica permette di non lasciare alcun tipo di cicatrice visibile in quanto il diametro del bisturi è di soli 0.8 mm.
  •  ECTOPICO: cioè il prelievo di singole unità follicolari attraverso la tecnica FUE anche da altre zone del corpo, come braccia, petto e gambe. Grazie a questa tecnica è possibile trattare anche i pazienti che non presentano un cuoio capelluto ricco di follicoli.
  • CFU: ovvero “combined follicular units”. Rappresenta un’evoluzione della tecnica FUT e prevede il trapianto di unità follicolari contenenti più bulbi piliferi, posizionati in ordine crescente verso la nuca. In questo modo si ottiene un effetto molto naturale, più folto e quindi una riduzione della trasparenza.

Post intervento

Il trapianto di capelli è un trattamento sicuro, che nella maggior parte dei casi dona un risultato soddisfacente con una singola seduta. Non sono stati riscontrati effetti collaterali, tant’è che già dopo tre giorni è possibile lavare i capelli. In seguito ad un trapianto FUE o ECTOPICO, non è rara la formazione di crosticine in corrispondenza dei fori che sono stati creati per l’inserimento del bulbo follicolo. Queste cadranno da sole in un tempo che varia da individuo ad individuo sulla base della qualità di rimarginazione cutanea, generalmente nell’arco di 10-20 giorni. Contemporaneamente cadranno anche i piccoli capelli trapiantati, ma la radice resterà stabile e darà vita a nuovi capelli. Dopo tre giorni sarà possibile lavare i capelli, utilizzando uno shampoo disinfettate per almeno tre settimane. Il trapianto di capelli può essere effettuato in qualsiasi periodo dell’anno, poichè è sufficiente l’uso di un cappello per schermare la zona dal sole. 

trapianto di capelli
Fig.2

Costo

Varia in base all’entità del disturbo e alla tecnica che si vuole utilizzare. In genere il costo di un trapianto di capelli oscilla tra 4800 e 6000 euro. A seconda della tecnica impiegata, il prezzo viene calcolato secondo il numero di unità follicolari trapiantate:

  • FUT: 2.00 euro l’una;
  • FUE: 2.50 euro l’una;
  • ECTOPICO: 3.00 euro l’una.

Novità

trapianto di capelli
Fig.3: ARTAS

La novità nel campo del trapianto di capelli si chiama ARTAS. Consiste nell’impiego di un macchinario di precisione che estrae i bulbi come nella tecnica FUE, ma in modo meccanico. Si garantisce così la naturalezza del bulbo, dell’area donatrice e la massima precisione possibile, impossibile da ottenere con la tecnica manuale. Al momento, i bulbi che si vanno a prelevare sono solamente quelli dei capelli e nonostante l’azione venga svolta da un macchinario, esso deve sempre essere controllato e guidato dal chirurgo. Durante la visita medica lo specialista crea un modello 3D del paziente in modo da fornire al macchinario la mappa su cui lavorare. Artas, poi, selezionerà i capelli da prelevare per ottenere il miglior risultato possibile. Una volta terminata la fase di estrazione, il dispositivo procederà con il trapianto.

 

Immagini:

Fig.1: https://youtu.be/TgaABLbHehA

Fig.2: https://youtu.be/IIAMgMgcziE

Fig.3: https://youtu.be/mRC5CAw0FgQ

 

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.