Stress da rientro: come riconoscerlo e gestirlo

stress da rientro

5 consigli per affrontare con serenità il ritorno al lavoro dopo le ferie

Lo stress da rientro non colpisce soltanto al termine delle vacanze estive ma anche di quelle invernali. La ripresa delle attività lavorative, infatti, implica un cambiamento nei ritmi lenti e rilassati delle feste, che può arrivare a causare ansia e persino una leggera depressione.

Per reagire, tuttavia, sono sufficienti pochi accorgimenti.

I sintomi dello stress da rientro

Secondo alcune stime, di stress da rientro – o post vacation blues, come viene definito in inglese – soffrirebbe almeno un italiano su dieci. Particolarmente a rischio si rivelano coloro che hanno trascorso ferie troppo lunghe (superiori a tre settimane), o troppo corte, insufficienti quindi a godere di un vero relax. A maggior ragione durante il periodo natalizio, quando alcuni dei giorni “liberi” sono in realtà dedicati alle feste comandate e quindi a impegni sociali non propriamente riposanti.

Ecco allora che alla vigilia del ritorno in ufficio, o a scuola, il nostro sistema nervoso ci manda segnali di pericolo che per noi si traducono in:

  • Ansia e nervosismo;
  • Irritabilità;
  • Sbalzi di umore;
  • Stanchezza ingiustificata;
  • Senso di inquietudine;
  • Tensione muscolare;
  • Tachicardia;
  • Difficoltà di concentrazione;
  • Insonnia;
  • Lieve depressione.

Come sconfiggere lo stress da rientro

  1. Scegliere il giorno giusto

Il modo più veloce e diretto per farsi assalire dallo stress da rientro è quello di tornare a casa dalle vacanze il giorno prima di riprendere il lavoro. Il corpo e la mente infatti non hanno il tempo di elaborare la situazione e vengono catapultati bruscamente da una condizione di benessere ad una di frenesia.

Lo stesso discorso vale in caso di rientro il lunedì, con tutta la settimana davanti. Ricominciare verso la metà della settimana, invece, avrà sulla mente un impatto meno traumatico poiché più vicino al fine settimana.

  1. Dormire a sufficienza

È evidente che passare da 8/10 ore di riposo in vacanza ad appena 5/6 ore al rientro, sia un’esperienza abbastanza traumatica per il nostro fisico. Meglio quindi non fare le ore piccole, anche se il sonno tarda ad arrivare; ci si può aiutare piuttosto con una bella tisana rilassante o una camomilla prima di andare a letto.

Allo stesso modo sarebbe preferibile tenere lontani dal proprio giaciglio i dispositivi mobili quali smartphone e computer, ed evitare di guardare la televisione prima di dormire.

  1. Riprendere con gradualità

Spesso lo stress da rientro è causato dal pensiero della mole di lavoro che ci aspetta. Tuttavia, si deve tenere a mente che è impossibile portare a termine tutti gli arretrati in un solo giorno. Bisogna invece stabilire delle priorità e suddividere quindi le attività in base alla loro importanza, concedendosi delle pause brevi ma frequenti per evitare di sentirsi sopraffatti.

  1. Non dimenticare le buone abitudini

Essenziali per scampare allo stress da rientro sono un’alimentazione sana e una costante attività fisica. I cibi pesanti, infatti, inducono sonnolenza e offuscano la mente, rendendo più difficile concentrarsi. Purificare l’organismo con una dieta equilibrata, invece, aumenterà l’energia e la produttività. L’esercizio fisico, inoltre, aiuta a stimolare il buon umore e a favorire il riposo notturno.

  1. Fissare un obiettivo positivo

In genere, l’aspetto peggiore del rientro al lavoro è la quantità di tempo che dovrà trascorrere prima delle prossime ferie. Ecco allora che può essere utile concedersi qualche svago a cui pensare con trepidazione durante la settimana. Qualunque attività andrà bene, purché vi distragga dagli impegni e dalla consueta routine: un weekend fuori porta, una giornata alla spa, una partita allo stadio. Se poi la malinconia proprio non vuole andarsene, perché non prenotare le prossime ferie?

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.