Depilazione maschile: tecniche e applicazioni

depilazione maschile

Anche l’uomo si ribella ai peli superflui

Che sia per ragioni sportive o per motivazioni puramente estetiche, la depilazione maschile è un trattamento fondamentale, spesso il più richiesto. Se è vero che viviamo in un mondo dominato dalle immagini, l’immagine dell’uomo moderno è sicuramente liscia e glabra. Le zone e le metodiche da utilizzare dipendono dai gusti personali tanto quanto dalle necessità, spesso lavorative o di immagine pubblica. Senza contare che, soprattutto con l’estate alle porte, liberarsi da un po’ di peli superflui permetterà alla pelle di respirare e di essere più fresca.

Depilazione o Epilazione

Cominciamo dalle basi. Gli uomini hanno generalmente lo stesso numero di follicoli piliferi, distribuiti equamente. La ragione per cui alcuni sono più “pelosi” di altri risiede nell’attività del follicolo stesso. Non tutti i bulbi piliferi infatti sono attivi e questo generalmente dipende da fattori genetici o ereditari.

Le tecniche per rimuovere la peluria sono molte ma essenzialmente si suddividono tra quelle che rimuovono i peli dalla superficie cutanea, senza intaccare il bulbo, e quelle che invece estirpano i peli alla radice, in alcuni casi devitalizzandola in modo da prevenirne la ricrescita. Sicuramente il secondo gruppo garantisce risultati più completi e duraturi, anche se ottenuti con un po’ più di fatica (…e dolore). Al primo gruppo, invece, appartengono le tecniche più rapide, eseguibili comodamente da casa, ma che vanno ripetute spesso, con il rischio di incappare nell’odiosa follicolite (sfogo cutaneo caratterizzato da brufoletti rossi che causano prurito e talvolta dolore).

Applicazioni

Questo è uno dei grandi discrimini tra depilazione maschile e femminile. L’uomo, infatti, ha necessità differenti poiché la distribuzione dei peli si concentra in aree diverse da quelle della donna. La schiena è sicuramente al primo posto tra le zone da depilare, soprattutto in previsione dell’estate ma anche per gli sportivi, o per chi frequenta palestre, saune e piscine. In secondo luogo le spalle e il petto, perché il pelo che esce dal colletto della camicia è decisamente antiestetico. Le braccia sono invece una new entry legata sempre al mondo dello sport ma anche a quello dei tatuaggi. Le gambe, infine, sono ormai una consuetudine per chi pratica attività sportiva. Ancora poco praticata dagli uomini è la depilazione delle zone intime, per le quali si preferisce sfoltire invece di eliminare. Mentre sempre più spesso sono richiesti nuca, sopracciglia, naso e orecchie.

Tecniche di depilazione maschile

Le metodiche impiegate sono generalmente le medesime per uomini e donne, solo che nel primo caso prevedranno tempi più lunghi.

Ceretta

depilazione maschile
Fig.1

Per zone ampie, come schiena, gambe e addome, è sempre la scelta migliore. Dolorosa, sì, ma rapida ed efficace. Il consiglio però è di affidarsi a mani esperte, soprattutto perché il fai da te sulla schiena sarebbe impossibile. L’estetista inoltre è più veloce e ha una manualità tale per cui il dolore risulterà inferiore. È meglio organizzare la seduta qualche giorno prima dell’esposizione al sole per evitare che la zona si irriti. Il costo è decisamente basso e i risultati durano 4-6 settimane.

Rasoio

Ottimo per fare la barba, può risultare controindicato per aree come il petto, in cui non solo è più facile tagliarsi, ma richiede molto più tempo, per poi ritrovarsi con la ricrescita dopo appena due giorni. Può costituire invece una soluzione ideale per le ascelle, per quanto, va ribadito, una soluzione di breve durata.

Crema depilatoria

È sicuramente una tecnica depilatoria dolce, indolore e presenta un minor rischio di follicolite. Viene spesso utilizzata per gli arti superiori e inferiori, ma anch’essa comporta risultati effimeri.

Luce pulsata intensa (IPL)

depilazione maschile
Fig.2

Si tratta di un impulso elettrico che agisce selettivamente sui peli perché attirato dal pigmento scuro della melanina. È un’epilazione semi permanente che richiede però dalle 8 alle 10 sedute, in quanto la luce pulsata agisce solo sui peli in fase attiva. Può essere applicata a tutte le aree del viso e del corpo, purché si indossino gli speciali occhiali protettivi. La luce pulsata si rivela efficace soprattutto sulle pelli chiare con peli scuri, così da concentrarsi sulla melanina contenuta nel pelo e non su quella della pelle. Per la stessa ragione si consiglia di effettuare il trattamento durante i mesi invernali. Ogni seduta dura circa mezz’ora e costa in media 200€ circa. Sono disponibili sul mercato anche apparecchi per l’uso domestico che però hanno una potenza molto limitata.

Epilazione laser

Funziona a grandi linee come l’IPL e infatti agisce attirato dalla melanina contenuta nel pelo. Il raggio del laser però è più sottile e direzionato rispetto a quello della luce pulsata e richiede meno sedute. Tuttavia non è completamente indolore e può comportare un leggero fastidio. I laser più utilizzati a questo scopo sono quello a diodo, ad Alessandrite e al Neodimio Yag. Si tratta di dispositivi di sola pertinenza medica il cui costo a seduta è più alto rispetto alla luce pulsata (300-400€). Per quanto sia sconsigliabile effettuare il trattamento a ridosso dell’estate, il laser Nd-Yag è efficace anche sulle carnagioni più scure. Nel tempo comunque i peli risulteranno molto più radi e quindi anche più facili da gestire.

Elettrocoagulazione ad ago

È l’unica tecnica che può portare ad una scomparsa definitiva dei peli in quanto impiega una corrente elettrica che uccide direttamente il follicolo pilifero. Consiste nell’inserimento di un sottilissimo ago sotto cute, all’interno dei pori, che sprigiona una leggera scossa nel bulbo. Occorrono necessariamente numerose sedute, soprattutto se la zona da trattare è ampia, ma i costi sono abbastanza contenuti. Può essere effettuata su qualsiasi zona del corpo ma si consiglia di utilizzare una crema anestetica sulle aree delicate come l’inguine.

Controindicazioni

È preferibile non depilare aree di cute arrossata, infiammata, con infezioni o acne attiva, per non rischiare di peggiorare la condizione.

 

Immagini:

Fig.1: https://youtu.be/-Nx4RyJaRLY (1:07)

Fig.2: https://youtu.be/Tfx3DtCk16g (0:12)

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.