Tatuaggi famosi, pentimenti ed errori

tatuaggi

Dall’emozione al pentimento, talvolta l’euforia per un nuovo tatuaggio dura poco

Un tempo diffuso principalmente in carcere e nei quartieri più degradati, il tatuaggio conosce in realtà radici secolari che nulla hanno a che fare con la malavita, quanto piuttosto con la cultura di appartenenza.  Amato od odiato, negli ultimi anni questa forma di espressione è andata incontro ad una fortissima diffusione. Tant’è che oggigiorno se ne possono trovare di svariati tipi, indipendentemente da età, sesso o “classe sociale”.

Le motivazioni che spingono al tatuaggio sono moltissime, dalla semplice moda alla voglia di trasgressione, per ricordare un momento o una persona, o solo per gusto personale.

Ne esistono davvero di ogni tipo, grandi o piccoli, colorati o neri, complessi o stilizzati… Insomma, è difficile non trovare la tecnica che più ci rappresenta, e se ciò che frena è il timore di pentirsi non c’è da preoccuparsi. Da qualche anno i tatuaggi non sono più così permanenti. Grazie ad un particolare tipo di laser, infatti, è possibile sciogliere l’inchiostro, facendolo smaltire direttamente dal fisico.tatuaggi

Vip e tatuaggi

Amore

tatuaggi
Fig.1

Lo sanno molto bene i vip, che da quando il laser è sul mercato sono corsi a lavare via i “peccatucci” del passato; la motivazione principale è dimenticare, soprattutto quando i tatuaggi rimandano ad un amore passato:
Johnny Deep
ha eliminato le ultime due lettere dal tatuaggio dedicato alla sua vecchia fiamma Winona Ryder che recitava: “WINONA FOREVER”. La scritta pertanto è diventata “WINO FOREVER”, ovvero “ubriaco per sempre”. Di recente inoltre ha trasformato la parola “SLIM”, soprannome della sua ormai ex moglie Amber Heard, in “SCUM”, cioè “feccia”.

tatuaggi
Fig.2

Anche dal braccio di Angelina Jolie il tatuaggio rappresentante un drago sotto al nome dell’ex marito Billy Bob, è stato sostituito dalle coordinate geografiche dei luoghi di nascita dei figli (e di Brad Pitt, che supponiamo scomparirà a breve).

tatuaggi
Fig.3

Melanie Griffith ha invece eliminato la scritta “Antonio” incorniciata da un cuore, dedicata all’ex marito Antonio Banderas. La stessa sorte è toccata alla scritta “Fabrizio” posta sul braccio di Nina Moric. Qui è bastato che il tatuatore riempisse il disegno a forma di cuore nel quale era inserito il nome.

tatuaggi
Fig.4

Il tatuaggio dedicato all’ex fidanzato di Federica Pellegrini, invece, è stato abilmente soppiantato da una coloratissima rondine.

Sempre dedicati ad ex coniugi sono i tatuaggi di Kevin Federline, che ha rimosso i due dadi tatuati assieme all’ex moglie Britney Spears, e Eva Longoria, che ha fatto cancellare la scritta ideata assieme all’ex marito Tony Parker e la data del loro matrimonio.

Anche Russell Brand ha eliminato il tatuaggio realizzato con l’ex moglie Katy Perry; mentre Christina Aguilera ha fatto rimuovere il nome dell’ex marito, Jordan Bratman, accanto alla scritta “te amo siempre”. Infine, Belen Rodriguez sta facendo sbiadire sempre di più il tatuaggio uguale a quello dell’ex marito Stefano De Martino.

Lingua e gusti

Oltre a questi amanti frettolosi, vi sono alcuni vip che sono caduti nell’errore della lingua straniera. Ne è un esempio Zoe Kravitz che, con l’obiettivo di tatuarsi “chica bonita”, si è invece ritrovata con un “chica bondita”; stessa sorte è capitata a Hayden Panettiere che ha giustamente deciso di far rimuovere il suo “vivere senza rimipianti”.

tatuaggi
Fig.5

C’è anche chi decide di ricorrere alla rimozione di un tatuaggio semplicemente perché non è più gradito. Basti pensare a Kelly Osbourne che si è sottoposta a numerose sedute laser per rimuovere una cassetta audio tatuata sul braccio in gioventù.

Forse sarebbe meglio, prima di farsi marchiare indelebilmente, prendersi del tempo per riflettere. Le sedute laser che mirano a rimuovere i tatuaggi fanno male quanto la loro creazione, se non addirittura di più. Inoltre, il risultato della rimozione dipende moltissimo dal tipo di pelle, dal colore degli inchiostri impiegati e da quanto è penetrato in profondità l’inchiostro. Talvolta infatti nemmeno il laser è sufficiente per eliminare del tutto un disegno che lascia irrimediabilmente una sorta di alone sulla pelle.

Immagini: 

Fig.1: https://youtu.be/YHsxhuClnQE

Fig.2: https://youtu.be/w6H-hJv41mQ

Fig.3: https://youtu.be/0MEfId6m9Do 

Fig.4: https://youtu.be/0U2WdlXPFBg

Fig.5: https://youtu.be/hlqLujRHpc4

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.