Corsa in inverno: risposta di qualità al grande freddo

corsa in inverno

Consigli e motivi per praticarla con costanza

La corsa in inverno? Fa freddo, c’è brutto tempo. Due scuse che non tengono. Quanto alla prima: ricordatevi che il miglior vestito contro il freddo è il movimento. Quanto alla seconda, John Ruskin, in uno splendido aforisma spiegava: non esiste cattivo tempo. Ed è così, la nuvola esiste solo negli occhi chi guarda.

Eppure, specie oggigiorno, nella maggior parte delle situazioni non si ha più un rapporto fisico, un “corpo a corpo” con clima e natura. Occupazioni sedentarie e complici abitudini poco salutari anticipano ogni preoccupazione per corpi fermi, statici la gran parte delle ore.

Su dalla sedia e giù dal divano! Allacciamo le scarpe…corsa in inverno

I benefici del praticare la corsa in inverno

L’inverno ci tempra: correre o passeggiare all’aria aperta apporta i seguenti benefici:

  • migliora l’umore;
  • rafforza il sistema immunitario;
  • irrobustisce l’apparato cardiovascolare;
  • ossigena a fondo pelle e tessuti;
  • coinvolge l’intero corpo;
  • sviluppa la muscolatura addominale e lombare, restituendo una cintura atta prevenire il mal di schiena;
  • e… aiuta a mobilitare il grasso bruno: esatto, il freddo vi aiuterà a smaltire proprio i famigerati depositi di cui non riuscite a disfarvi.

E allora, spegnete i tapis roulant, dimenticate ogni scusa e infilate lo spolverino. Oggi si esce!

Quali fasce orarie per la corsa in inverno

corsa in inverno

Meglio evitare le ore più fredde e concentrarsi sulle fasi centrali del giorno. In altri termini, dalle 11:00 alle 15:00. A questo modo beneficerete altresì del seppur pallido sole, essenziale per sintetizzare la vitamina D

Qualora per motivi di lavoro foste costretti a pianificare l’allenamento la mattina presto o la sera, non rinunciate all’uscita! Utilizzate indumenti catarifrangenti e prestate attenzione in special modo al grado di umidità. In sere o mattine particolarmente nebbiose potrebbe essere il caso di rimpiazzare la sessione all’aperto con l’equivalente a casa.

Post-allenamento

Una volta concluso il workout non indugiate all’esterno oltre il necessario. L’importante è che il sudore non si raffreddi a contatto con la pelle.

Una volta rientrati concedetevi una doccia calda seguita da un getto di acqua fredda. Asciugate i capelli a dovere e preventivate, specie le prime volte, di assumere i propoli, un ottimo integratore naturale per preservare le vie aeree superiori e rafforzare il sistema immunitario. Un buon modo per assicurarsi un lungo inverno di sport senza arresti forzati!

corsa in inverno

L’allenamento a casa

Vi basterà avere a disposizione una corda per saltare ed un rialzo (un piccolo step). È infatti possibile mantenersi in allenamento, potenziare la muscolatura e stimolare l’apparato cardiocircolatorio con un semplice e rapido circuito.

Ad esempio, principiate con alcuni salti, dopodiché passate agli step-up (meglio se con manubrio). Dopo 15-20 ripetizioni, eseguite il maggior numero possibile di flessioni a terra, alzatevi, eseguite dei balzi “ginocchia-al-petto”, skip alto e basso. Infine riposate per 1-2 minuti e ripete l’intero ciclo per 4-5 volte.

In caso di influenza

Assoluto riposo in caso di febbre o comunque quando la colonnina di mercurio si abbassa di 4 o 5 gradi sotto lo zero. Tuttavia, è risaputo che una blanda attività fisica quando si è gravati da un lieve raffreddore può essere un buon modo per guarire in anticipo. L’importante è rientrare senza percepire stanchezza, e cioè dopo essersi spinti sino al 50% delle proprie capacità. Il segreto è alzare la temperatura corporea senza sfiancarsi.

Dopodiché, doccia calda e tisana allo zenzero.

 

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.