Calcio, Euro 2016: i più bei volti del pallone

euro 2016

“Celo, celo… manca”, le figurine preferite dal pubblico femminile

Probabilmente dopo Euro 2016 non ci ricorderemo dei loro dribbling o delle loro parate. Magari ci sfuggirà qualche statistica sul possesso palla o sull’abilità nelle smarcature. Ecco, probabilmente, interrogate sul numero di maglia non saremo troppo affidabili…

Euro 2016

Resta il fatto che di sicuro però ci ricorderemo assai dei loro visi, dei loro profili, dello sguardo levato, fermo, intento al momento degli inni. Di sicuro, annoteremo in agenda i loro nomi e alla prossima partita di calcio cui saremo “liberamente costrette” ad assistere da mariti e fidanzati, troveremo un più che valido motivo di interesse

Qualora ci domandaste per chi tifiamo la risposta è ovvia… tuttavia, concedeteci di volgere lo sguardo anche alla rosa delle altre formazioni. 

E poi dicono che le donne ci capiscono poco di calcio.

A giudicare dalle scelte che figurano qui di seguito… è chiaro che hanno già capito tutto invece!

Olivier Giroudeuro 2016

 

Attaccante dei Bleus (la selezione di casa), alle francesi Giroud sarà noto anche e soprattutto per lo charme, e non solo per i talenti calcistici dunque.

Alle più attente fra voi probabilmente non sarà passato in osservato il suo gol nella partita d’esordio contro la Romania. Niente paura se le polemiche circa la presunta gomitata al portiere avversario nel frangente in esame non vi avessero minimamente toccato. Gli occhi erano tutti sulla barba da guerriero spartano sfoggiata apposta per questi Europei. Un look oggetto di controversie: per alcune capace di trasmettere forza e impreziosire il profilo, per altre reo di restiuire un viso troppo acuminato, prosciugato di appeal e dolcezza.

 

Roman Neustädtereuro 2016

Nato nel febbraio dell’88, tedesco e naturalizzato russo nella cui nazionale di fatto milita in questi Euro 2016, lui è Roman Neustädter.

Poco male se – non conoscendolo – vi siete perse la prima partita contro la Germania. Sappiate che potrete ancora apprezzarne “le gesta” il 20 giugno contro il Galles. Segnate sul calendario!

Volto pulito, piglio “serio ma non troppo”. Unica pecca? I tatuaggi… non figurerà certo fra gli uomini più “illustrati”, ma senza dubbio siamo dell’avviso che stridano fortemente con il suo fascino “acqua e sapone”.

Ciro (il grande) Immobileeuro 2016

Anche lui italianissmo, e ancora una volta buon sangue non mente. Il nostro Bel Paese ci tiene proprio a rientrare nelle classifiche volte a premiare l’eccellenza. Sfortunatamente, la passata stagione Ciro militava nel Borussia, una squadra tedesca, e ben lo sapranno le amareggiate “tifose” torinesi, avvicinatesi al mondo del pallone anche grazie a lui. Ora avete un motivo in più per seguire la Nazionale, però! Occhi puntati su questa giovane “non più giovane” promessa. Un metro e ottantacinque per 78 chili, una fra le nostre punte, pronta a dare il suo contributo.

Ma per dare il meglio, avrà bisogno del nostro tifo!

 

Cristiano Ronaldoeuro 2016

Per chi è del settore, CR7, acronimo che contempla il suo numero di maglia, per tutte le altre “fan” del pallone è semplicemente… “Ronaldo”. Lui è decisamente un volto e, perché no, “un fisico” noto, inequivocabile da ormai parecchio tempo. Fulminante nelle accelerazioni, rapido e veloce, sempre in formissima, un’autentica scultura vivente. Che altro dire… ecco, sì in effetti un unico appunto glielo si potrebbe fare. Lasciateci essere una voce fuori dal coro. Ebbene, per deformazione professionale non ci può non cadere l’occhio sul pomo d’adamo forse eccessivamente pronunciato. Venga pure da noi a ribattere, comunque… troverà un pubblico preparato, felicissimo di rispondere ad ogni obiezione!

Ah, quasi dimenticavamo… lui gioca nel Portogallo. Segnate perciò 18 e 22 giugno, rispettivamente le partite contro Austria e Ungheria in questi Euro 2016.

L’agenda comincia a infittirsi di impegni, vero?

 

Mats Hummelseuro 2016

Altro campione del mondo ed evidentemente volto affatto inedito per le più scatenate sostenitrici delle “Aquile”.

Imponente, abile nello stacco aereo, difensore di un metro e novantadue per circa 90 chili, anch’egli tra le fila della Germania.

Stanche del solito attaccante? E allora occhi puntati alla retroguardia…

Gerard Piquéeuro 2016

Se avete colto l’antifona delle ultime righe qui sopra, non potete non segnare in agenda altresì le partite della rosa spagnola. Il motivo? Questo difensore dallo sguardo magnetico, noto al mondo come compagno della cantante Shakira.

Piqué saprà farsi la ragione sufficiente a seguire per un’ora e mezza le partite della Selecciòn previste per il prossimo 17 e 21 giugno.

Yannick Ferreira Carrascoeuro 2016

Esterno offensivo della nazionale belga, buona tecnica, abile col destro e negli inserimenti. Dettagli tecnici stucchevoli? Guadiamo allora ai tratti del volto puliti, ai lineamenti raffinati e al fisico asciutto. Vabbè, peccato per le orecchie a sventola… ma ce ne faremo una ragione. E poi comunque, le lettrici di Beauty Portale lo sanno, anche per quelle c’è un rimedio!

Ergo: dopo la recente débacle contro la nostra nazionale, seguitelo con i suoi “diavoli rossi” contro Irlanda e Svezia, il 18 e il 22 giugno.

Sebastian Larssoneuro 2016

I colori della sua maglia sono il giallo e il blu; e come la bandiera Svedese, nella migliore delle tradizioni, i suoi occhi sono azzurri, freddi e pungenti come i ghiacci perenni, i capelli biondo paglierino come indorati da un sole d’inverno. Basterebbero questi pochi dettagli “tecnici” a rendere Italia-Svezia del prossimo venerdì 17 giugno, un match “elettrizzante”…

Lo attenderemo con ansia.

 

 

Yann Sommereuro 2016

E chiudiamo con un portiere elvetico questa nostra incompleta e arbitraria rassegna sulla bellezza degli Euro 2016.

Alla prima uscita contro l’Albania, ordinaria amministrazione per il nostro beniamino. Ma siam certi che nelle prossime partite avrà certo modo di… mettersi bene in mostra…  

E voi che dite? Chi abbiamo omesso?