Bruciare calorie con gli sport sulla neve

bruciare calorie

Le migliori attività invernali per tenersi in forma

Agli appassionati di neve, ghiaccio e montagna, l’inverno offre moltissime possibilità per stare all’aria aperta e bruciare calorie divertendosi. Ma c’è di più. Gli sport invernali, infatti, non solo consentono di rimettersi in forma dopo le feste, ma rappresentano anche un metodo di allenamento completo, che coinvolge tutto il corpo. E il tutto senza accorgersi della fatica!

Ecco allora la classifica delle migliori attività sportive per perdere qualche chilo durante la stagione invernale.

Come bruciare calorie in inverno

Tanto per cominciare, gli esperti sono concordi nel dire che l’inverno sia la stagione ideale per dimagrire. Può sembrare un paradosso dal momento che le basse temperature e le giornate più corte tendono a impigrirci, senza contare i pasti più abbondanti e pesanti che attentano alla nostra linea. Eppure, pare che praticare sport all’aria aperta nel rigido clima invernale, permetta di consumare il quintuplo dell’energia che spendiamo restando a casa al calduccio. Il freddo, infatti, obbliga il nostro corpo a termoregolarsi e quindi a bruciare calorie.

Ma qual è l’attività più adatta in questo senso? Vediamo la lista dei principali sport brucia grassi.

Sci di fondo

Non sorprende ritrovare questa disciplina al primo posto tra le attività che aiutano a mantenere la linea. Le calorie bruciate dipendono naturalmente dal livello in cui viene praticato e dall’intensità del movimento, nonché dalla sua durata. In linea generale, comunque, questo sport permette di bruciare dalle 400 alle 900-1000kcal all’ora e assicura un’intensa tonificazione muscolare sia della parte superiore che di quella inferiore del corpo.

Sci alpinismo

bruciare calorie

A poca distanza dal primo in classifica, si colloca un altro tipo di sci, quello praticato fuoripista, sia in salita che in discesa, e che quindi richiede un notevole dispendio energetico. Anche qui le calorie consumate spaziano tra le 500 e le 800-900 all’ora, per un’attività che coinvolge tanto i muscoli di schiena e addome, quanto quelli di glutei e gambe.

Ciaspolata

Sebbene poco considerata, questa attività è tra le più antiche praticate sulla neve e rappresenta un’ottima alternativa per chi ama le passeggiate in montagna. La presenza delle ciaspole – sorta di racchette da attaccare agli scarponi – obbliga i gruppi muscolari delle gambe a raddoppiare lo sforzo per mantenere l’andatura e sollevarle dalla neve fresca. Non per niente, pare che questo sport sia l’ideale per bruciare calorie (8-10 al minuto) e rimodellare glutei e cosce.

Pattinaggio sul ghiaccio

Anche gli sport sul ghiaccio non scherzano quanto a bruciare calorie. Si tratta, infatti, di attività che coinvolgono tutti i muscoli del corpo in un allenamento cardio di elevata intensità, ricco di pause e riprese veloci. I muscoli maggiormente stimolati sono senza dubbio quelli delle gambe, in particolare cosce e polpacci, ma anche la postura e l’equilibrio ne traggono giovamento. Per quanto riguarda il dispendio energetico, siamo oltre le 500kcal all’ora.

Snowboard

Ed eccoci allo sport in assoluto più amato durante la stagione invernale. Abbiamo già avuto modo di parlare delle caratteristiche dello snowboard e appare evidente lo sforzo richiesto ad addominali, cosce e glutei per mantenere la posizione. Tuttavia, oltre che a tonificare la muscolatura, questa attività è utile anche per rimettersi in forma, con un allenamento aerobico che permette di bruciare poco meno del pattinaggio, circa 500 calorie all’ora.

Discesa libera

Trattasi senza dubbio di una delle attività invernali più praticate e apprezzate al mondo. Protagonista della settimana bianca, lo sci è perfetto per tenere sotto controllo la linea divertendosi. Coinvolge infatti sia i muscoli della parte inferiore del corpo che quelli della parte superiore e contribuisce ad aumentare il metabolismo e a mantenerlo attivo anche a sforzo terminato. Il quantitativo di calorie bruciate è pressappoco di 500 calorie, lo stesso del suo eterno rivale.

Bob e slittino

bruciare calorie

Per quanto si tenda a sottovalutare queste attività, riducendole a puri esercizi ludici, anch’esse richiedono al corpo una certa percentuale di fatica. Sebbene, infatti, la discesa in sé costituisca puro divertimento, la risalita seguente rappresenta un ottimo allenamento cardiovascolare, che interessa sia gli arti inferiori che le braccia, costrette a trascinare la slitta o il bob. Ecco che, senza neanche rendersene conto, in un’ora di divertimento si consumano circa 300-400kcal.

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.