Acquagym: la palestra si sposta in acqua

acquagym

Restare in forma rinfrescandosi

Quasi tutti ormai conoscono l’ acquagym, un’alternativa divertente al consueto workout. Protagonista della bella stagione, questa coinvolgente attività sportiva può essere praticata anche in inverno, nei centri coperti. Basteranno solo il costume, la cuffia e tanta voglia di mettersi in gioco.

Vediamone però più nel dettaglio pregi e difetti.

Acquagym: cos’è?

L’ acquagym è una disciplina che appartiene alle cosiddette ginnastiche acquatiche. Le sue origini, sorprendentemente, risalgono all’antica Roma, quando le terme non rappresentavano solo un luogo di cura e relax.

Nella sostanza, l’ acquagym converte il classico allenamento in palestra in efficaci esercizi eseguiti in acqua, sia al mare che in piscina. L’essenziale è che la profondità non sia eccessiva così da consentire una maggiore libertà di movimento. In questo modo anche coloro che non sanno nuotare possono approcciarsi a questa pratica.

Gli esercizi si avvalgono di specifici strumenti quali pesi, tubi galleggianti o particolari cinture, e sono generalmente accompagnati dalla musica. A seconda del tipo di allenamento praticato, può assumere nomi diversi: acquafitness, acquabike o hydrobike, acquajogging e chi più ne ha più ne metta.

acquagym

Pregi dell’ acquagym

È adatto a tutti

Giovani, meno giovani, donne in gravidanza e persone sovrappeso: davvero tutti possono praticare l’ acquagym. In particolare, è consigliato a coloro che stiano seguendo percorsi di riabilitazione, per allenarsi senza peggiorare la propria condizione. Immerso, infatti, il nostro corpo pesa circa il 10% in meno e i movimenti diventano più fluidi.

Ne beneficia tutto il corpo

Svolgere esercizi in acqua implica un coinvolgimento di tutti i muscoli corporei, che quindi si svilupperanno in modo equilibrato. Non solo. L’acqua aiuta a sostenere il corpo agendo sulla colonna vertebrale e favorendo pertanto una postura corretta.

acquagym

Tonifica e aiuta a ridurre la cellulite

Il movimento in acqua stimola altresì la circolazione sanguigna, che migliora a sua volta l’ossigenazione dei tessuti, e il drenaggio linfatico. Così facendo non solo si contrastano gonfiori, linfedemi e vene varicose, ma si combattono anche le cause scatenanti della cellulite. L’effetto tonificante, inoltre, è visibile sin da subito e si traduce in un perfezionamento della texture cutanea. Tra i primi risultati difatti è evidente una progressiva riduzione della pelle a buccia d’arancia.

Ci si allena divertendosi

Chi non lo considera un autentico allenamento sbaglia di grosso. L’attrito dell’acqua rende i movimenti doppiamente intensi e lo sforzo muscolare è davvero notevole. Tuttavia, grazie alla presenza della musica e di gruppi eterogenei di persone che vi si dedicano, l’ acquagym si rivela il giusto compromesso tra attività sportiva e ricreativa. Aiuta a stemperare la tensione e contemporaneamente previene il rischio di traumi normalmente correlati agli sport da “terraferma”.

acquagym

Difetti dell’ acquagym

Irritazioni

Sfortunatamente sia l’acqua della piscina che quella del mare possono causare fastidi cutanei. Da un lato infatti le pelli sensibili sono a rischio di sviluppare reazioni non propriamente piacevoli al cloro; dall’altra invece l’allenamento in mare costringe ad eseguire gli esercizi all’aperto, sotto il sole, con l’acqua che funge da specchio e incrementa quindi l’impatto dei raggi UV. 

Infezioni

Chi ha già partecipato a corsi di nuoto, o simili, in precedenza, lo sa. Le piscine sono luoghi umidi e affollati, ideali per la proliferazione dei batteri. Infezioni, funghi o verruche sono una conseguenza che bisogna prendere in considerazione. Per evitare simili inconvenienti è bene scegliere centri seri, molto attenti alle norme igieniche e cercare di spostarsi esclusivamente indossando le apposite ciabattine.

Tempistiche lunghe

Se, come abbiamo già notato, la tonificazione è un risultato pressoché immediato, lo stesso non si può dire per quanto riguarda la perdita di peso. L’ acquagym è uno sport che richiede costanza e impegno, ma che non delude nel lungo periodo. Molto dipende dalla costituzione individuale, dall’alimentazione e dallo stile di vita, certo. Tuttavia, praticandolo per circa 1 ora almeno 2 volte a settimana l’effetto desiderato non tarderà ad arrivare.

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.