Lipomatosi, cos’è e come intervenire

Lipomatosi

Tanto comune e generalmente innocua quanto imbarazzante

Il termine lipomatosi intercetta una problematica nella sostanza benigna ma che tuttavia giunge a rappresentare un motivo di disagio estetico non trascurabile per il soggetto interessato.

Per meglio capire di cosa si tratta sarà tuttavia utile principiare dal significato della voce lipoma.

Lipoma

Ora, come saprete, λῖπος (lipos) è l’equivalente di derivazione greca che traduce il termine “grasso”. Sicché cogliamo subito quantomeno l’ambito, il perimetro o il dominio di pertinenza del disturbo: il lipoma è un tumore benigno che interessa il tessuto adiposo.

Si presenta sotto forma di accumulo localizzato e abnorme, come una protuberanza di dimensione variabile, sferica. L’inestetismo deriva, dicevamo, da una ipertrofia delle cellule lipidiche di conseguenza incapsulate da materiale fibroso, e può presentarsi in maniera indifferente su qualsiasi area del corpo, senza distinzioni di natura sessuale o d’età (sebbene compaia più spesso fra i 40 ed i 60 anni).

Di norma le dimensioni del lipoma non superano i 15 centimetri. Sono tuttavia documentate casistiche caratterizzate da masse pesanti sino a 4-5 chilogrammi.

La diagnosilipomatosi

Sarà sufficiente recarsi dal proprio medico di famiglia per comporre il quadro della situazione. Il lipoma o i lipomi (perché, lo specifichiamo, il paziente ne può presentare più d’uno) si presenta alla vista come un rilievo tondeggiante e si manifesta al tatto come una massa molle che, se stimolata, non arreca dolore. Tanto più sarà superficiale, inoltre, e tanto più sarà mobile.

La palpazione, tuttavia, non basta. Anzi, in alcuni casi neppure è possibile. Seguono pertanto radiografie, risonanze magnetiche e biopsie.

Infatti non esiste un’unica tipologia, per così dire “superficiale”, di lipoma.

Classificazione

Ad oggi, l’ambiente scientifico non è ancora giunto ad una risposta chiara circa le cause scatenanti di questa condizione. Alcuni studiosi parlano di predisposizione genetica, altri si risolvono per dinamiche di natura traumatica chiamando dunque in appello eventi accidentali occorsi nella vita del paziente.

Il lipoma più comune è certamente quello sottocutaneo, vale a dire manifestantesi appena al di sotto della pelle. Se ne registra la presenza prevalentemente sul tronco, ma anche braccia e cosce possono esserne facilmente interessate. Vi sono, per l’esattezza, lipomi solitari, ossia ben circoscritti, singoli oppure presenti in quantità variabile; ed i lipomi multipli, dai perimetri meno nettamente delineati.

Abbiamo poi i lipomi palmari, presenti sulla mano  e quelli pelvici. I lipomi intestinali, cardiaci e meningei (pericolosi rispetto ai precedenti). E poi ancora lipomi sacrali e intramurali (colon).

L’ibernoma invece è un tumore benigno che interessa il grasso bruno e si localizza in prevalenza su collo e ascelle.

Purtroppo non si esclude la metastasi di un lipoma, ossia relative trasformazioni maligne. In quest’ultimo caso si parla di liposarcoma.

Per completezza, richiamiamo un’ultima tipologia definita angiolipoma. Come si può dedurre già dalla nomenclatura, siamo in presenza di una tipologia composita, contraddistinta da tessuto lipidico e vasi ematici. A differenza dei lipomi sottocutanei, l’angiolipoma è doloroso.

Approccio terapeutico alla lipomatosi

Posto che la lipomatosi può regredire spontaneamente, e che pertanto spetterà al medico curante consigliare al paziente la via migliore, l’escissione chirurgica rappresenta tuttora la modalità ideale per approcciare il lipoma. L’operazione avviene in anestesia locale o totale e prevede appena pochi punti di sutura.

Sicuramente: liposuzione, iniezioni di fosfatildicolina nelle masse e il laser intervengono con dovizia e puntualità, ma nei fatti non escludono recidive. In altre parole, il lipoma potrebbe ripresentarsi nella medesima posizione a distanza di qualche tempo.

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.