Freddo e pelle secca: 5 consigli di benessere

freddo

Come proteggere la cute di viso e corpo

Con l’arrivo del freddo e dei mesi invernali, la pelle necessita di più cure rispetto al resto dell’anno. Il clima rigido, infatti, può causare perdita di luminosità, secchezza, arrossamenti e in alcuni casi dolorose lesioni.

Per difenderla, però, bastano pochi e semplici accorgimenti.

Freddo e pelle secca

La reazione della cute al freddo è facilmente spiegabile. Al fine di difendersi, infatti, il nostro corpo reindirizza l’apporto di sangue agli organi interni, lasciando la pelle meno irrorata. Per questo motivo, essa rallenta la produzione del collagene e dei lipidi, che fungono da barriera e trattengono l’acqua.

Il risultato è una pelle secca, grigiastra e sottile, spesso pruriginosa. L’effetto è più evidente sul viso e sulle mani, maggiormente esposti alle intemperie; ma anche il resto del corpo non fa eccezione, soprattutto nelle zone che presentano uno scarso strato adiposo.

Per risollevare le naturali difese dell’epidermide, occorre prestare attenzione ad alcuni comportamenti quotidiani.

  1. Coprirsi bene…ma non troppo

Proteggere dal freddo la cute esposta è senza dubbio il primo passo. Pertanto, mai dimenticarsi sciarpa e guanti, soprattutto se volete ridurre il rischio di geloni, e usare tessuti adeguati anche per le gambe.

Attenzione però a non esagerare: niente indumenti costrittivi o che impediscano la traspirazione. Il sudore infatti potrebbe irritare ulteriormente la pelle e danneggiarla. Per la stessa ragione, sarebbe preferibile evitare la lana a diretto contatto con il corpo, soprattutto nel caso in cui si soffra di psoriasi o dermatite.

  1. Lavarsi di meno

freddo

Non vogliamo di certo sponsorizzare la mancanza di igiene, ma lavaggi troppo frequenti impoveriscono la pelle e la rendono più fragile.

Lo stesso vale per i bagni lunghi e caldi, che tendono a favorire la secchezza cutanea. Vanno preferite dunque le docce veloci con acqua tiepida, seguite da un’attenta fase di asciugatura. Anche qui, optate per tamponare la pelle con un asciugamano morbido piuttosto che sfregarla.

  1. Abbassare il riscaldamento

Può sembrare un controsenso, ma abbiamo già fatto notare in un altro pezzo, come temperature troppo elevate in casa siano nemiche del nostro benessere.

Non esporsi mai a fonti di calore dirette e intense, dunque, e possibilmente attrezzarsi per umidificare l’ambiente. Gli sbalzi termici, infatti, oltre che essere deleteri per la salute, rappresentano anche un inutile stress per la cute.

  1. Attenzione al sapone

Nella lotta contro il freddo e i suoi effetti, anche i cosmetici hanno il loro ruolo. In pole position troviamo sicuramente il burrocacao, indispensabile per evitare screpolature alle labbra.  Allo stesso tempo, la selezione di detergenti e lozioni adeguate, è fondamentale per la salute della pelle.

In primo luogo, vanno evitati i saponi schiumogeni e troppo aggressivi, poiché alterano ulteriormente la barriera lipidica. Inoltre, ogni area va trattata con un prodotto specifico, pensato appositamente per quella zona e quel tipo di pelle.

  1. Addio alle creme idratanti

freddo

No, non siamo impazziti. Certo, la pelle secca e irritata dal freddo ha bisogno di idratazione, ma proveniente dall’interno. Per questa ragione non dobbiamo “inumidire” la cute, rischiando così di peggiorare la condizione; piuttosto, è bene scegliere prodotti in grado di richiamare acqua dagli strati sottostanti, naturalmente “bagnati”.

Si tratta dei cosiddetti unguenti autoidratanti, a base di polimeri vegetali e privi di acqua. Essi ripristinano la corretta funzione della barriera epidermica, mantenendo la pelle morbida e proteggendola dagli attacchi esterni.

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.