UltraShape ®, rimodellamento permanente della silhouette

ultrashape

Ultrasuoni per un corpo da favola

Si tratta di un dispositivo medico per nulla invasivo progettato dalla UltraShape Clinic. 

ultrashape
Fig.1: Dispositivo Ultrashape

Esso sfrutta la lipotrissia ultrasonica assistita dalla radiofrequenza per agire sugli accumuli rimodellando il corpo in modo permanente. Grazie al Vertical Dynamic Focus a ultrasuoni pulsati ad alta potenza (oltre 500 w/cm2), questo dispositivo aumenta la circolazione e disgrega le micro bolle di tessuto adiposo. In questo modo non solo è possibile ridurre gli accumuli di cellule adipose localizzate, ma anche aumentare il trofismo ed il tono cutaneo senza intaccare in alcun modo vasi sanguigni, derma e terminazioni nervose.

Grazie alla presenza di uno scanner, Ultrashape acquisisce ed analizza l’area da trattare frammentandola in piccole zone della grandezza di mezzo centimetro quadrato, per poi guidare l’operatore nella lipotrissia assistita. Tramite il sistema G.E.N.I.U.S., ovvero Guide Emission Non Invasive Ultra Sound, il risultato è privo di irregolarità, omogeneo e delineato. La tecnologia Ultrashape ® garantisce una media di 6 cm di riduzione della circonferenza nell’arco di 45 giorni.

Fasi del trattamento

ultrashape
Fig.2: Azione di Ultrashape

Prima del trattamento, un medico analizzerà la zona da trattare. Delineerà quindi l’area interessata e suddividerà la seduta in tre fasi:

  • ULTRASHAPE RC VAC.: mediante un manipolo RC Vac., viene creato un aumento della circolazione predisponendo così il tessuto alla seconda fase;
  • TRATTAMENTO CON ULTRASUONI PULSATI FOCALIZZATI: da questo momento comincia la distruzione, selettiva ed immediata, delle cellule adipose;
  • ULTRASHAPE RC VAC.: terminata la seconda fase si ripete la prima, però, questa volta, l’aumento della circolazione venosa e dell’attività linfatica mira ad un veloce smantellamento del grasso con conseguente aumento di trofismo cutaneo.

Con questo trattamento non saranno necessarie altre sedute in quanto le cellule adipose sono distrutte in modo definitivo.

Che fine fa il tessuto adiposo disgregato? 

ultrashape
Fig.3

Gli studi dimostrano che in seguito alla rottura degli adipociti si innesca il normale processo di smaltimento dei trigliceridi e delle cellule adipose, attraverso le normali vie fisiologiche. L’efficacia di UltraShape ® e la soddisfazione dei pazienti paiono molto alte:

  • immediata distruzione delle cellule adipose testimoniata dagli esami post trattamento;
  • nessun rischio per nervi, vasi sanguigni e tessuto connettivo;
  • smaltimento di cellule adipose assicurato attraverso i parametri di urine e sangue;
  • trattamento per nulla invasivo ed indolore, o poco fastidioso;
  • dolori post trattamento nulli o appena percepibili.

Aree di trattamento

L’efficacia di UltraShape ® è garantita su fianchi, addome e gambe indipendentemente dal sesso del soggetto.

Cosa fare prima e dopo il trattamento?

Il fegato ha un ruolo fondamentale nella riuscita di questo trattamento, in quanto ha il compito di metabolizzazione le cellule adipose. Per questa ragione si consiglia di evitare il consumo di cibi grassi la settimana antecedente il trattamento, in modo da assegnare al fegato la sola metabolizzazione del grasso disintegrato durante il trattamento. È necessario depilare la zona da trattare ed è fortemente consigliata l’assunzione di 1-1,5 litri di acqua al giorno, sia prima sia dopo la procedura. In seguito al trattamento è preferibile svolgere dell’attività fisica per almeno mezz’ora e seguire un’alimentazione corretta, povera di grassi, salumi, formaggi e fritti. 

ultrashape
Fig.4: Prima e dopo

Controindicazioni

  • sebbene sia una normale conseguenza provocata dalla pulsazione degli ultrasuoni, può insorgere un leggero eritema nella zona trattata;

Non ne può far uso chi:

  • lamenta una scarsa cicatrizzazione delle ferite;
  • è esposto a componenti lipido-solubili come farmaci immagazzinati nelle cellule adipose, pesticidi ed erbicidi;
  • non ha compiuto la maggiore età;
  • si trova in stato di gravidanza;
  • possiede un pacemaker o altri dispositivi elettromagnetici impiantati;
  • accusa un metabolismo anomalo del grasso;
  • soffre di grave iperlipidemia o epastoteatosi;
  • è affetto da epatite, altre patologie epatiche o valori epatici considerati preoccupanti;
  • presenta un’alterazione del sistema immunitario o di quello infiammatorio;
  • è affetto da disturbi del tessuto connettivo;
  • soffre di disturbi emorragici o coagulopatie come sanguinamento eccessivo durante il ciclo mestruale, in seguito a terapie dentarie, traumi e lacerazioni minori.

Se ne sconsiglia l’uso:

  • se lo spessore del grasso nella zona da trattare è inferiore a 1.5 cm;
  • in aree del corpo diverse da quelle in cui il successo del trattamento sia garantito da UltraShape ®;
  • su ferite aperte o su dermatosi dell’area da trattare;
  • se sussistano ernia addominale, aneurisma aortico addominale accertato o diastasi del rectus abdominis;
  • in presenza di dispositivi esterni impiantati in prossimità dell’area interessata;
  • in caso di cicatrici ipertrofiche e cheloidi.

Novità Usculpt

Si tratta del nuovo trasduttore Ultrashape ® progettato per il trattamento di aree piccole e tondeggianti, poiché, grazie alla forma contenuta, risulta più preciso.

Costo

Il prezzo previsto per il trattamento con UltraShape ® varia da 200 a 1000 euro.

 

Immagini:

Fig.1-2, strumento: https://youtu.be/W4Linv-ebnA

Fig. 4 prima e dopo, https://youtu.be/eDxdqc7gggs

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.