Fraxel ®: un laser per tutti i tipi di pelle

Fraxel

L’efficacia dell’ablativo e la sicurezza del non-ablativo

FraxelOggi, tratteremo del laser Fraxel, il quale agisce con finalità anti-aging e di cura per i comuni inestetismi cutanei concentrando il suo potere di intensa attivazione su circa il 20% della superficie inquadrata dal terminale, dunque su una “porzione nella porzione”, il che velocizza notevolmente il processo riparativo dei tessuti.

Quando si parla di tecnologia laser è sempre bene specificare la fonte della luminosità emessa. Laser, infatti, non è che un acronimo a cui poi deve seguire altresì una
 debita specificazione sulle indicazioni terapeutiche.

Perchè il Fraxel

La tecnologia in esame è inoltre sempre più diffusa per trattare le cicatrici da acne, post-operatorie ed i casi di iperpigmentazione.

Entrando nel merito, il laser Fraxel agisce sul derma producendo delle cosiddette micro-colonne di attività; in altre parole aumenta selettivamente la temperatura in maniera circoscritta allo scopo di eliminare le cellule pigmentate, dunque esauste, vecchie, lasciando intatto il tessuto circostante. Ecco, dunque, espresso più chiaramente quanto si intendeva per tecnologia frazionata.

Un trattamento condotto a questo modo agevola nei fatti l’organismo durante il processo di guarigione, che dunque rimpiazzerà le imperfezioni con tessuti sani.

La tecnica

Fraxel

Il medico si curerà di cospargere una crema anestetizzante sulla zona da trattare, ciò indicativamente un’ora prima della seduta terapeutica. Indi, rimosso il gel, ne verrà applicato uniformemente un secondo, il cui obiettivo consta primariamente nell’agevolare lo scorrimento dei rulli del terminale. Solo dopo aver protetto gli occhi del paziente con apposite lenti, il medico, maneggiando allora lo strumento, procederà a operare sull’area interessata dagli inestetismi. Detto altrimenti, la luce laser penetrerà al di sotto dell’epidermide, aumentandovi la temperatura e stimolando successivamente la produzione di collagene a fini di riparazione tessutale. L’effetto di ringiovanimento, con luminosità, turgore e consistenza levigata, viene di norma garantita ad una settimana dal trattamento, ed è dovuta alla presenza effettiva di nuove cellule sullo strato superficiale del derma.

Generalmente, il laser Fraxel funziona grossomodo come una terapia d’urto, spingendo il processo di naturale guarigione del derma.

Vantaggi

Fraxel

La tipologia laser vanta certamente vantaggi consistenti quanto a durata degli effetti a margine della sua penetrazione negli strati del derma, ma al contempo azzerando gli effetti collaterali, tanto che già lo stesso giorno del trattamento è possibile riprendere la normale routine e gli impegni sociali quotidiani. La seduta, peraltro, in media non si protrae oltre la mezzora.

In relazione al programma di terapia concordato e di conseguenza allo stato del derma che lo sottende, di norma sono previste dalle 3 alle 5 sedute a cadenza mensile o bi-settimanale oppure 1 o 2 a seconda che si opti per la fattispecie ablativa oppure non ablativa.

Tipologie

In effetti il laser Fraxel vanta tre tipologie di trattamenti.

Passiamole brevemente in rassegna:

  • Il laser Fraxel Dual, che può essere – a seconda – 1550 o 1972, si caratterizza in quanto impiegato in una procedura non ablativa.
  • Il laser Fraxel Repair, che invece pur adottando una tecnologia frazionata risulta più invasivo in quanto ablativo. La fattispecie è nei fatti un C02 e vaporizza lo strato superficiale della pelle. Per uno skin resurfacing completo sono sufficienti 1 o 2 sedute a differenza delle 3-5 dell’omonimo Dual. Al crescere dell’efficacia e della durevolezza dei trattamenti (3-6 mesi) va detto tuttavia che anche il rischio di infezioni aumenta, così come il tempo di recupero post-intervento.
  • Abbiamo infine la tipologia Refine, preposta al mantenimento ed alla prevenzione anti-aging. Anch’essa non ablativa, esprime il proprio potenziale in circa 5 sedute.

Risultati

I risultati sono garantiti ed apprezzabili dall’immediato raggiungendo la stabilizzazione in capo a circa 2-3 mesi; ciò, a fronte della piena guarigione del tessuto danneggiato grazie all’azione congiunta delle due proteine strutturali collagene ed elastina. La pelle apparirà levigata e drasticamente ripulita; le rughe risulteranno invece più attenuate, nettamente ridotte – infine – le cicatrici acneiche.

Nelle prime 24 ore post-trattamento la superficie trattata apparirà lievemente rosata, ma applicando una crema idratante essa si andrà progressivamente e naturalmente esfoliando sino a completa guarigione in circa due settimane. Si consiglia di prendere comunque debite precauzioni all’atto di esporsi al sole e all’aria aperta nell’arco delle 8-12 settimane post-trattamento (3 mesi), utilizzando preferibilmente una crema con fattore minimo 30.

Quando utilizzare il Fraxel

Sebbene il Fraxel non sia indicato per tutti i tipi di pelle, specialmente per quelle molto delicate e chiare, i benefici spaziano dall’anti-aging localizzato ai terzi del viso, collo e decolté, petto e altresì arti inferiori e superiori (mani comprese), passando per la riduzione delle cicatrici da acne, sino al trattamento di macchie e capillari. In altre parole, per macro-punti:

  • danni scaturiti da una prolungata esposizione solare e agli UVA
  • rughe che spaziano dal volto sino all’area del torace, braccia e gambe, schiena
  • esiti cicatriziali post-operatori e acneici

Nonché, leggendo i precedenti attraverso la prospettiva dei risultati garantiti:

  • miglioramento della tessitura cutanea e della tonalità della pelle
  • morbidezza e levigatura del derma
  • livellamento delle rughe e spianamento dei crateri da acne
  • cancellazione di ombre e cellule pigmentate (melasma).

I costi del Fraxel

La tariffa è da intendersi per seduta ed oscilla fra i 500 ed i 1000 euro.

Effetti collaterali e controindicazioni

In linea generale il laser Fraxel non è consigliato alle donne in gravidanza, nonché a tutti i pazienti in cura con farmaci anticoagulanti o fotosensibili (che dunque possono indurre rash cutanei di vario grado). I principali effetti collaterali al contrario si palesano in gonfiore temporaneo e di lieve entità, arrossamenti ed eventuale formazione di croste transitorie, destinate a svanire in poche settimane.

 

 

Immagine:

Fig.1-3: https://youtu.be/RZ_JVbilk_c

Fig.2-4: https://youtu.be/d8hRBQhagWQ

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.