Coolbreeze ™, contro l’acne e i segni del tempo

coolbreeze

Il laser a spettro infrarosso con spray criogenico

CoolBreeze ™, è il trattamento laser innovativo approvato dalla FDA Americana e munito di marchio CE.  Esso vanta un sistema all’avanguardia quanto ad approccio anti-aging. Il sistema brevettato CoolTouch, infatti, consta in un laser nd:YAG a cui è addizionato uno spray criogenico. Il trattamento sarà dunque efficace ma piacevole al tempo stesso.

 CoolBreeze ™

Lo scopo del dispositivo è quello di combattere, attraverso una procedura assolutamente non invasiva, i più comuni segni dell’età. Coolbreeze ™ pertanto assicura una pelle dall’aspetto levigato, in salute e dal turgore naturale.

Lo spray rinfrescante viene applicato direttamente al manipolo, cosicché frattanto questi scorre sulla cute, la brezza prodotta possa limitare al massimo il disagio percepito dal paziente.

La particolare frequenza d’onda del laser agisce sia in superficie che nel derma profondo. In questo modo si attivano i fibroblasti affinché principino a produrre nuovo collagene. La cute risulterà quindi più tonica sia nell’immediato che a neocollagenogenesi ultimata.

Il sistema si rivela particolarmente efficace anche per le cicatrici di natura acneica.

Dopo la seduta

Nei mesi successivi alla seduta, le fibre collagene e l’elastina continueranno a moltiplicarsi; si avranno risultati apprezzabili in capo a circa 4-6 mesi. La ripresa delle attività quotidiane può dirsi invece pressoché immediata, e non a caso il CoolTouch viene designato quale ideale trattamento della pausa pranzo, a fronte della brevità di ciascuna seduta (15-30 minuti).

A differenza di altri laser come il Co2 oppure l’Erbium, CoolBreeze ™ non lascia tracce importanti a margine del danno termico provocato sui tessuti, preconizzando perciò un down-time di sicuro più contenuto.  

I costi di Coolbreeze

Il costo previsto per la singola seduta con Coolbreeze in genere oscilla attorno ai 350 euro.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Posto il disagio estremamente contenuto, sotto forma di pizzicore, fra i possibili effetti collaterali siamo a notificare rossori e gonfiori, entrambe condizioni soggettive e comunque destinate ad attenuarsi in poche ore, applicando all’occorrenza del ghiaccio.  

Molto più raramente, in soggetti predisposti, è possibile assistere a ritardi nei processi di guarigione con eventuali esiti cicatriziali, nonché alla comparsa di stati transitori di iperpigmentazione o ipopigmentazione

Devono prestare particolare attenzione prima di sottoporsi al trattamento le donne in gravidanza e gli individui con tendenza a sviluppare cicatrici ipertrofiche o cheloidee. Le controindicazioni assolute valgono invece per le patologie a carico del derma, acne ed herpes in fase attiva, infezioni o malattie autoimmuni.