Clear & Brilliant: pelle più giovane e luminosa

clear

Il trattamento Clear & Brilliant

Clear & Brilliant regala al volto una maggiore consistenza in termini di texture e parimenti una ritrovata tridimensionalità nei volumi soggetti a ptosi, a rilassamento. Un trattamento con laser frazionato non ablativo che consente di prendersi cura di sé, senza impattare fortemente sulla pelle.

Clear & Brilliant

In regime ambulatoriale, bastano appena 20 minuti per rigenerare i tessuti del derma ed entro breve esperire una pelle sensibilmente più luminosa e naturalmente brillante.

Il trattamento si avvale di un laser frazionato non ablativo, il cui manipolo – scorrendo sul derma, ricrea milioni di microscopiche aree di danno termico localizzato agli strati superficiali.

Le micro-colonne di attività danneggiano selettivamente la pelle affinché possano attecchire due principi:

• All’immediato post-trattamento, le infinitesimali porosità create consentano di aumentare la naturale permeabilità del derma ai prodotti idratanti applicati;

• Nel medio periodo, progressivamente alla riparazione dei danni locali, i fibroblasti vengano stimolati alla neo-collagenogenesi, migliorando l’aspetto complessivo della pelle.

Post-trattamento e risultati

Conclusa la seduta, infatti, il chirurgo applica sul volto una maschera di biocellulosa rinfrescante, a cui la pelle reagirà di fatto più intensamente a paragone di un derma non trattato con il laser.

I risultati possono perciò dirsi immediati e progressivi, apprezzabili per mesi.

L’impatto benefico di Clear & Brilliant è assicurato a uomini e donne di ogni età e tipologia cutanea. Di norma, si consigliano dai 4 ai 6 trattamenti; i quali peraltro non interferiscono – anzi, semmai si integrano – con altre procedure quali il Thermage®, l’innesto di filler o di Botox®.

I costi

A titolo puramente indicativo, il prezzo per singola seduta si aggira fra i 300 e i 500 euro.

Controindicazioni

In linea generale il laser frazionato non è consigliato alle donne in gravidanza, nonché a tutti i pazienti in cura con farmaci anticoagulanti o fotosensibili (che dunque possono indurre rash cutanei di vario grado).

I principali effetti collaterali della procedura, al contrario, si palesano in gonfiore temporaneo e di lieve entità, arrossamenti ed eventuale formazione di croste transitorie, destinate a svanire in poche settimane.