Cellulaze ™ contro la pelle a buccia d’arancia

cellulaze

Laser ND-Yag per contrastare accumuli adiposi e cellulite

Cellulaze ™ di Cynosure è un dispositivo laser per il trattamento della cellulite in modo poco invasivo e poco doloroso, ma con risultati a lungo termine. Si basa su un’innovativa tecnologia per l’emissione laser, approvata dalla Federal and Drug Administration e supportata da numerosi test clinici. Prevede solo una piccola incisione sull’area da trattare per poter inserire una sottilissima sonda sotto cute che andrà a sciogliere le cellule adipose, a separare la pelle dai setti fibrosi contratti e a stimolare la produzione di nuovo collagene. Il risultato sarà una pelle più tonica ed elastica, senza avvallamenti. È una metodica dall’efficacia testata, che non prevede degenza ed è di esclusiva pertinenza medica.

Applicazioni

Il trattamento con Cellulaze ™ è indicato per eliminare la cellulite resistente a dieta ed esercizio fisico su zone quali fianchi, addome, glutei e cosce. È adatto per contrastare la pelle a buccia d’arancia su gambe e glutei e persino per il rimodellamento delle ginocchia. 

Cellulaze ™

cellulaze
Fig.1: Sonda

Il dispositivo Cellulaze ™ utilizza il laser al Neodimio Yag, con una lunghezza d’onda di 1440nm, veicolato sotto la cute tramite una sonda dotata di fibra SideLight 3D™ che consente di trasmettere il raggio bidirezionalmente tra la pelle e il muscolo. Il calore prodotto, inoltre, è inferiore rispetto ad altre terapie di laser lipolisi. Queste caratteristiche rendono il trattamento più selettivo, con minore dispersione del calore e quindi una maggiore sicurezza per i tessuti circostanti.

Vantaggi 

• Trattamento poco invasivo (basta un’incisione di pochi millimetri);

• Agisce direttamente sulle cause biologiche della cellulite;

• Non è doloroso in quanto viene utilizzata un’anestesia locale;

• È sufficiente una sola seduta;

• Non necessita di ricovero o degenza e il paziente può immediatamente tornare alle proprie attività;

• Non permangono cicatrici.

Trattamento

Per quanto poco invasivo, si tratta comunque di un intervento e in quanto tale deve essere preceduto da un consulto medico e da analisi dettagliate (sangue, urine, elettrocardiogramma). Grazie alla strumentazione stessa è possibile individuare le zone da trattare e la loro estensione.  Poi il medico procede a segnarle sulla pelle con l’utilizzo di una penna dermografica e l’area viene desensibilizzata con un anestetico locale. Si realizza quindi una micro incisione con il bisturi e vi si inserisce una cannula del diametro della punta di una penna (1mm).La cannula viene spostata avanti e indietro e indirizzata nelle varie zone che necessitano del trattamento.

Cellulaze ™ agisce in tre fasi:

1. Scioglie gli accumuli adiposi consentendo al grasso di essere smaltito in parte fuoriuscendo direttamente dall’incisione, in parte attraverso il naturale metabolismo corporeo.

cellulaze
Fig. 2: Azione di Cellulaze sulle cellule adipose

2. Recide i setti fibrosi che tirano la cute verso il basso causando gli antiestetici avvallamenti tipici della pelle a buccia d’arancia.

cellulaze
Fig.3: Azione di Cellulaze sui setti fibrosi

3. Agisce sull’ipoderma riscaldandolo e stimolando quindi la neo-produzione di collagene.

cellulaze
Fig.4: Cellulaze favorisce la produzione di collagene

Al termine del trattamento viene applicata una guaina elastica compressiva da usare per circa 15 giorni. La durata dell’intervento è di circa 1 ora ed è sufficiente una sola seduta. Il paziente può immediatamente tornare alle proprie attività, avendo cura di non esporre la zona trattata al sole e di limitare l’attività fisica.

Risultati

I primi risultati cominciano ad apparire dopo 1-2 mesi e aumentano progressivamente man mano che il grasso viene espulso e si forma il nuovo collagene. Nei casi ottimali gli effetti si mantengono fino a 3 anni ma vanno necessariamente combinati ad uno stile di vita sano e ad una dieta equilibrata.

Costi

A seconda della zona da trattare, i costi oscillano tra 2.500€ e 4.000€.

Controindicazioni ed effetti collaterali

In seguito all’intervento potranno comparire edemi e arrossamenti che scompariranno autonomamente nel giro di pochi giorni. Il trattamento è controindicato in caso di gravidanza o allattamento, diabete, cardiopatie, epatopatie, vasculiti o problemi di circolazione sanguigna.

Fonti immagini:

Fig.1: https://youtu.be/LLbCqSksE54

Fig.2-3: https://youtu.be/lwkRkN63Qcg

Fig.4: https://youtu.be/W9Gcl_7xUZo