Sculptra ®: il riempitivo bio-stimolante

sculptra

Filler riassorbibile per viso e corpo

Sculptra ® è un brand commerciale dell’acido L-polilattico, polimero biodegradabile e riassorbibile usato come filler.

Sculptra ®

Esso tuttavia non si comporta banalmente da riempitivo, ma induce la produzione di neo collagene, migliorando con ciò la trama e la morbidezza del derma.

Sculptra è un prodotto ampiamente impiegato e molto apprezzato nel campo della medicina estetica; è principalmente indicato nel trattamento dei solchi nasolabiali e in generale a scopo correttivo delle rughe profonde. Si tratta, infatti, di un ricostituente del tessuto connettivo, ossia un bio-stimolante in grado di influire direttamente sull’attività dei fibroblasti.

sculptra

Il trattamento

Sculptra non richiede test allergico preliminare e viene inoculato insieme ad una piccola quantità di anestetico.

L’iniezione avviene in ambulatorio, mediante l’utilizzo di un ago sottile e direttamente nel derma profondo. In media sono necessari appena 30 minuti a concludere l’intervento.

Il preparato si presenta in microparticelle liofilizzate poi diluite in acqua sterile mediante una siringa. Il chirurgo friziona dunque tra le mani la fiala, che a quel punto è pronta all’uso.

Tecnica e risultati

La tecnica di rilascio nel derma si definisce retrograda, per tunnelizzazione. Detto altrimenti, l’ago penetra nel derma per creare un canale. Un sottile filamento di acido polilattico verrà poi depositato in sede man mano che l’ago viene retratto.

La durata dei risultati viene indicativamente fissata attorno ai 18 mesi, termine a partire dal quale è possibile intraprendere una seduta correttiva. È bene comunque precisare che, stando all’opinione degli esperti, l’impiego di Sculptra può dirsi pienamente efficace solo a margine di almeno tre sedute intervallate da un periodo di stacco di circa tre settimane.

In capo ad un paio d’ore dall’inoculazione, all’opposto, il paziente può tornare ai normali impegni quotidiani.

Le zone d’impiego

L’impiego di Sculptra è in larga parte orientato alla regione delle tempie, al distretto malare, delle guance, nonché perilabiale e mandibolare. Parliamo dunque di una posologia che va dalle rughe superficiali alle marcate perdite di spessore della cute ai volumi cadenti nell’area zigomatica o del mento.

Non da ultime, comunque, vanno richiamate altresì le potenzialità dell’acido polilattico nell’attenuazione delle lesioni cicatriziali chirurgiche o acneiche.

Quanto ai distretti corporei che esulano dal volto, possiamo citare braccia, cosce e glutei.

I costi di Sculptra

Generalmente la tariffa per seduta varia in media dai 500 ai 700 euro.

Il preventivo, comunque, è da relazionare al numero di sedute ambulatoriali richieste.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Posto che il prodotto non deve essere iniettato nella regione delle labbra ed in zona perioculare, è generalmente sconsigliato alle persone con un trascorso clinico contraddistinto dal manifestarsi di cicatrici cheloidee o da esiti cicatriziali ipertrofici.

Inoltre, Sculptra è controindicato alle donne incinte, in fase di allattamento e comunque vietato ai soggetti non maggiorenni. Per tutti gli altri pazienti, invece, sono noti possibili effetti collaterali che muovono in maniera sensibilmente e soggettivamente differente dal rossore agli stati di dolorabilità localizzata. Di norma, tutti effetti che tendono a risolversi in capo a pochi giorni.

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.