Mani ringiovanite con l’acido ialuronico

mani

Il ruolo di un Golden Standard nell’idratazione del derma

Esiste un filler sicuro e reversibile per ringiovanire le mani? Certo, è l’acido ialuronico; idrogel ideale per stemperare ed attenuare i segni del tempo. In primo luogo, dacché non solamente riempitivo ma ottimo idratante (biorivitalizzante).

Mani e cura di sé

 

mani

Le mani raccontano con sincerità chi siamo e chi siamo stati, il lavoro cui siamo dediti e quanto le si utilizza. Nondimeno, spesso e volentieri ci accompagnano con estrema discrezione, quasi inavvertite. Questo, fino a quando non intercorre una contingente seppur transitoria affezione. È allora, più di ogni altro momento, che percepiamo distintamente la loro importanza.

Quindi anche se indispensabili, paradossalmente vantano un basso grado di attenzione a loro dedicata. Le nostre mani coincidono con l’uso del nostro corpo e perciò si fanno carico anche del suo peso, dei suoi anni e delle sue abitudini. Particolarmente decisiva alla loro salute dev’essere allora la prevenzione. Prevenire le escoriazioni e l’usura, ma anche l’invecchiamento precoce. Prestare dunque attenzione a detersivi, agenti chimici e al freddo per nutrire il pH della pelle con creme apposite. Piccole accortezze che alla lunga risultano decisive. Ma qualora si desiderasse nutrire ancor più in profondità i tessuti, si può ricorrere all’acido ialuronico come filler.  

Il trattamento delle mani

maniIl dorso della mano, col trascorrere del tempo, va assottigliandosi progressivamente sino a mostrare tendini e ossa con spiccata evidenza.

Per la perdita di elasticità, nota in ambiente estetico come “scheletrizzazione”, si procede rivitalizzando i tessuti con l’acido ialuronico. Il trattamento avviene in regime ambulatoriale, previa applicazione di una crema anestetica.

L’intervento prevede all’incirca l’utilizzo di 1 fiala per mano, ma le quantità variano anche a seconda del formato del prodotto e della fattispecie di inestetismo. In meno di mezzora la pelle potrà così recuperare i volumi perduti, nonché con il tempo la sua naturale luminosità e levigatezza.

Qualora il caso lo richieda è possibile integrare l’intervento ad una terapia di peeling al laser per eliminare le chiazze scure.

In media i risultati sono assicurati per circa 12 mesi, sino al completo riassorbimento della sostanza iniettata.

mani

I costi

Il trattamento di noma prevede un prezzo di listino che varia dai 600 ai 1200 euro. Qualora allo ialuronico si preferisca il Radiesse (idrossiapatite di calcio) o il lipofilling, i costi aumentano sensibilmente.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Fatto salvo il normale rossore ed il lieve gonfiore che segue all’infiltrazione in regione, non sono noti effetti collaterali. Ad ogni modo, sarebbe bene evitare ogni attività che prevedesse un’intensa esposizione delle mani a fluidi molto caldi nelle ore immediatamente successive all’inoculazione. Per quanto concerne la dolorabilità post-intervento, parliamo di una condizione comunque circoscritta alle prime 24 ore.

Al solito, i filler sono controindicati ai pazienti affetti da malattie dermatologiche autoimmuni o con patologie legate alla coagulazione sanguigna.

Immagini:

Trattamento: https://youtu.be/ExjH90aOo2I