JBP V Lift: il bio-lifting per viso e corpo

jbp v lift

Fili riassorbibili contro le lassità cutanee

Posta l’importanza della prevenzione per godere lungamente di una gradevole immagine di sé, esiste tuttavia un’ottima tecnica ambulatoriale e bio-compatibile. Si tratta di una metodica non chirurgica e assolutamente reversibile in grado di ingenerare un bio-lifting della cute. È adatta alle lassità del viso, del collo, delle braccia, delle cosce e dell’addome. Ci riferiamo ai fili riassorbibili in PDO (polidiossanone), che inseriti sottocute forniscono sostegno ai tessuti e stimolano i fibroblasti per un’azione anti-aging a lungo termine.

Fra i trattamenti disponibili, il pezzo in esame si concentra sulla tipologia distribuita dalla realtà farmaceutica Seventy BG, ossia i filamenti JBP V Lift e JBP V Lift Premium.

JBP V Lift

jbp v liftLa tipologia denominata JBP V Lift si avvale di micro-aghi lunghi dai 90 mm ai 30 mm. Si differenziano in partenza dalla concorrenza in quanto pur mantenendo un diametro esterno invariato, mostrano un interno di diametro maggiore. In altre parole, vantano pareti più sottili, e pertanto embricano fili più sottili, abbassando ulteriormente i margini di traumaticità per i tessuti coinvolti.

I filamenti sono disposti nel derma medio assecondando le direttrici gravitazionali. In questo modo, una volta iniettati previa applicazione di una lozione anestetica, veicolano non soltanto una perentoria azione liftante, ma garantiscono una biostimolazione nel lungo periodo. Al sostegno fornito ai tessuti segue la produzione di collagene autologo. Se perciò la durata media dei fili si attesta attorno ai 6-8 mesi, l’effetto benefico persiste per altrettanto tempo.  

Nello spettro di obiettivi che la metodica si prefigge, figurano:jbp v lift

  • Contouring completo del viso; ripristino dell’ovale nel rispetto dei naturali profili unitamente al trattamento delle rughe nasolabiali e della marionetta, dei solchi nasogenieni e al rimodellamento mandibolare e malare;
  • miglioramento della palpebra superiore senza introdurre cambiamenti radicali sui terzi del volto o alterare la mimica facciale;
  • rafforzamento del punto di sostegno nell’area sovrascellare e peri-auricolare;
  • tonificazione tissutale su braccia, mani, cosce, glutei e addome (area peri-ombelicale);jbp v lift
  • riduzione della ptosi sul collo, fornendovi un’impalcatura di sostegno in un reticolo di fili;
  • generale ottimizzazione della testura, del tono, della luminosità e dell’elasticità cutanea.

I fili in PDO JBP V Lift si configurano quale alternativa ideale al lifting chirurgico, portando al consolidarsi dei risultati a partire dalla seconda settimana post trattamento.

JBP V Lift Premium

jbp v liftLa seconda tipologia di trattamento, ossia la Premium, propone fili dentellati bidirezionali; conformazione che di certo veicola un’azione liftante più profonda rispetto all’omonima descritta in precedenza.

I filamenti in PDO JBP V Lift Premium sono innestati in aghi più lunghi che vedono quindi crescere anche il filamento. Il chirurgo avrà la premura di depositare quest’ultimo individuando un foro d’entrata con la punta dell’ago. Prima di estrarre la microlancia, l’area in esame verrà debitamente corrugata. Dunque, afferrata l’estremità del filo in prossimità del punto d’uscita, si taglieranno le porzioni in eccedenza e l’area verrà massaggiata manualmente.jbp v lift

Anche per questa fattispecie, i fili in PDO assecondano le direttrici gravitazionali al fine di sostenere al massimo grado i tessuti. Specie per quanto concerne collo e décolleté, i JBP V Lift Premium verranno direzionati rispettivamente in orizzontale e a raggiera, ovvero intercettando un punto di fuga al centro dei seni e di lì muovendo verso l’alto. 

Oltre alle labbra, particolarmente gettonate dal trattamento sono le commissure e le pieghe naso-geniene; in questi ultimi casi è altresì possibile optare per un approccio combinato fra il JBP V Lift e Premium.

I costijbp v lift

In genere la spesa minima per una seduta con i fili JBP V Lift muove dai 400 euro. Va tenuto presente che ciascun paziente potrà disporre di un preventivo corretto unicamente a margine di un colloquio con il chirurgo cui sceglie di rivolgersi, e pertanto in base alla tipologia di prodotto, numeri di aghi e inestetismo.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Il PDO è un materiale anallergico, al 100% biocompatibile e pertanto sicuro.

I fili JBP V Lift vantano il marchio CE e di norma non presentano alcun effetto collaterale, salvo un grado molto lieve di rossore nell’area sottoposta al trattamento. In capo a poche ore dalla seduta, comunque, il paziente può tranquillamente riprendere la propria vita sociale.

Le controindicazioni assolute d’altro canto riguardano i soggetti con infezioni della pelle in fase attiva, dermatiti, malattie autoimmuni, epatiche e tumorali, nonché con quadro clinico segnato da deficienze nella normale attività di coagulazione sanguigna.

 

Immagini:

Fig.2: https://youtu.be/VMiVhHysiKM

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.