Sugaring: la rimozione dei peli più “dolce” che c’è

sugaring

Per un’epilazione tutta al naturale

Sia tra le donne che tra gli uomini, l’epilazione è una delle attività che maggiormente occupano il nostro tempo libero. La tecnica più richiesta è la ceretta, sfortunatamente ricca di effetti collaterali, quali irritazione cutanea, follicoliti e peli incarniti.

Vi è anche chi, a causa di problematiche quali psoriasiteleangectasie, non può sottoporsi a questo genere di trattamento e rimane con poche altre alternative… A meno che non conosca la tecnica dello sugaring!

Si tratta di una forma di epilazione tutt’altro poco conosciuta, utilizzata originariamente in oriente. Essa impiega una cera 100% naturale, applicata con specifici movimenti delle dita, che dona gli stessi risultati della ceretta, ma senza le problematiche ad essa correlate..

Composizione ed impiego

Sugaring

Lo sugaring altro non è che un composto di acqua, zucchero ed acido citrico; mediante una particolare preparazione, esso si trasforma in una sostanza ambrata, morbida ed elastica, molto simile al miele. Infatti, una volta portata a 36-38 gradi, tale sostanza diventa sufficientemente liquida e malleabile da poter essere spalmata sulla pelle. Si utilizza una particolare tecnica di strappo che fa in modo che la cera segua i movimenti della mano che la sta lavorando senza lasciare tracce sulla pelle.

Tale tipologia di epilazione può essere effettuata sia sul viso che sul corpo, e la striscia di cera impiegata è riutilizzabile fino alla fine del trattamento. Essa infatti non perde mai la sua efficacia, consentendo di risparmiare tempo e prodotto.

Come già accennato, lo sugaring è adatto anche a chi soffre di capillari fragili e psoriasi. La cera infatti viene portata ad una temperatura pari a quella corporea e aderisce esclusivamente a peli e cellule morte. Questi due fattori annullano il rischio di scottature e diminuiscono sensibilmente il dolore derivato dallo strappo.

Tecnica e tempi

sugaring

La tecnica di epilazione con sugaring deve essere molto precisa. Per prima cosa si deve prelevare una noce di cera più o meno grande in base all’estensione dell’area che si vuole trattare. La si fa ruotare tra le dita in modo da formare una pallina, per poi spalmarla sulla pelle usando solo i polpastrelli. È molto importante che le mani siano perpendicolari alla zona in cui si sta applicando la cera ed alla pari una con l’altra.

La striscia va strappata nella stessa direzione di crescita del pelo in 3-4 tempi, con un movimento rapido e senza lasciare residui sulla cute. Terminata questa fase è necessario rilavorare la cera prima di ripetere l’operazione su un’altra area. Al termine del procedimento si deterge la zona trattata con acqua calda, per eliminare ogni più piccola traccia di prodotto.

Contrariamente a quanto si può pensare, il trattamento di epilazione con sugaring ha una durata equivalente a quella di una classica ceretta. 

Benefici

Sugaring
Fig.1 Prodotti Makea Lady

Per ottenere i risultati sperati, il trattamento deve essere svolto necessariamente da un esperto. Una delle aziende leader nel campo è la finlandese Makea Lady, che propone una vasta gamma di prodotti e corsi completi per imparare la tecnica.

L’epilazione con lo sugaring apporta anche benefici alla pelle, rendendola liscia, levigata e nutrita grazie alle proprietà dello zucchero; a questo proposito verrebbe da dire “meno zucchero nel sangue e più sulla pelle”!

 

Immagini:

Fig.1: https://youtu.be/FFI88dR_MIk