Ritardare la crescita dei peli è possibile?

ritardare la crescita dei peli

4 consigli per far durare la depilazione più a lungo

L’estate, lo sappiamo, è la stagione della depilazione per eccellenza. Vacanze, weekend rilassanti, feste in piscina…tutte attività in cui la nostra pelle fa bella mostra di sé. Così, la rimozione dei peli diventa quasi un’occupazione, e uomini e donne vi si applicano con dedizione certosina. Ogni momento libero diventa l’occasione giusta per una “ripassata” e l’importanza di ritardare la crescita dei peli assume valori epici.

Questo perché, ahimè, la depilazione ha una durata limitata: solo un paio di giorni per lametta e crema depilatoria; dai 10 ai 20 invece per quanto concerne la ceretta. Ovviamente si tratta di indicazioni generali, che dipendono da fattori soggettivi, ma tutti concorderemo nell’affermare che il periodo di tregua è sempre troppo breve.

È dunque possibile ritardare la crescita dei peli? Esistono effettivamente alcune strategie, e ausili più o meno validi, per prolungare questo periodo hair free. Vediamone alcuni.

Scegliere il momento propizio

ritardare la crescita dei peli

Può sembrare uno di quei propositi da biscotto della fortuna, ma per certi versi è proprio così. Durante il ciclo mestruale ad esempio, l’attività degli ormoni è rallentata. Se dunque il bulbo pilifero non “lavora”, l’effetto della depilazione sarà più duraturo. Allo stesso modo sarebbe preferibile evitare il periodo immediatamente precedente in cui si è più sensibili al dolore, o le ore subito dopo i pasti.

Legato al folklore popolare invece è l’assunto che durante la luna calante peli e capelli crescano più lentamente. Se quindi non è un buon momento per cambiare drasticamente acconciatura, può valere la pena sfoderare il rasoio.

Esfoliare la pelle

Ebbene sì, lo scrub è un valido alleato anche in tema di depilazione e può contribuire a prolungarne la durata. La ragione è presto detta. Eliminare lo strato di cellule morte, sporco e inquinamento, aiuta a far affiorare anche i peli nascosti. Come sappiamo infatti il ciclo di crescita dei peli non è uniforme; più completa sarà la depilazione pertanto, più a lungo potremo beneficiare dei risultati. Senza contare che la pelle ne guadagnerà in morbidezza e luminosità. 

Applicare creme, oli e gel

Questi prodotti specifici per ritardare la crescita dei peli agiscono contemporaneamente proteggendo il follicolo e rallentandone l’attività. Devono essere applicati immediatamente dopo la depilazione e l’operazione va ripetuta almeno per 4-5 giorni. Sebbene la loro efficacia ritardante non sia sempre garantita, contengono comunque principi attivi in grado di lenire, idratare e calmare le irritazioni.

Tra i prodotti che ci sentiamo di consigliare figurano la crema a base di zinco e magnesio silicato, in particolare dopo la cera a freddo, e quella a base di eflornitina. Quest’ultima è riconosciuta come farmaco e viene impiegata generalmente nei casi di irsutismo; per questa ragione necessita di prescrizione da parte del proprio dermatologo.

Tentare la sorte con i rimedi naturali

ritardare la crescita dei peli

Quando si tratta di peli, lo avrete notato, è difficile dare consigli univoci o elaborare soluzioni universalmente valide. Questo perché la loro crescita e distribuzione dipendono da numerosi fattori, tendenzialmente individuali: sesso, età, attività ormonale, predisposizione genetica, assunzione di farmaci e così via. Pertanto, anche quando parliamo di rimedi naturali, sono moltissime le voci discordanti. È possibile che per alcuni una metodica sia infallibile, mentre per altri risulti ininfluente.

Sicuramente tra le strategie più chiacchierate sul web troviamo il ghiaccio. Pare infatti che, da buon vasocostrittore, se applicato sulla zona depilata, rallenti la ricrescita. Tentar non nuoce, ma attenzione a non esagerare: anche il ghiaccio brucia la cute.

Pollici in alto a quanto pare anche per il the alla menta. Questa rinfrescante bevanda infatti avrebbe altresì l’effetto di ridurre la produzione di testosterone nell’organismo, ormone in buona parte responsabile della crescita dei peli. Anche qualora non dovesse funzionare come tecnica per ritardare la crescita dei peli, ha comunque proprietà digestive e idratanti.

Vanno menzionati infine gli alimenti come la curcuma e la soia, qualora presenti come ingredienti principali di lozioni e unguenti. Dal momento che per il risultato si dovrà attendere più a lungo (anche un paio di mesi), qualora scegliate di sperimentare questa strada, cominciate per tempo.

 

In definitiva, se cercate una soluzione a lungo termine all’annoso problema dei peli superflui, la scelta migliore è affidarsi alle tecniche di epilazione progressivamente permanente, come il laser, la luce pulsata e l’elettrocoagulazione.

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.