LPIR PhotoGenica, il laser a impulso lungo

LPIR

Addio ai peli superflui… senza limitarsi alla superficie

La parola chiave, il leit motiv è “selettività termocinetica”; l’acronimo LPIR si scioglie invece con: Long Pulse Infra Red. Parliamo del laser PhotoGenica, tecnologia al servizio dell’epilazione.

Come funziona

Il suo focus è selettivamente il follicolo pilifero, target che va a bersagliare con una puntuale emissione di calore. Abbiamo spiegato così il principio della “selettività termocinetica”.

Per quanto riguarda invece il Long Pulse Infra Red, iniziamo traducendo alla lettera: luce infrarossa con un pulso lungo. Ora, perché infrarossa? Ebbene, per il fatto che è propriamente questa la lunghezza d’onda ad essere assorbita dalla cheratina, componente principale del pelo.

L’energia erogata ad alta frequenza, pertanto, muta in calore e mette fatalmente fuori gioco (atrofizza) il bulbo, facendo sì che in quella zona non ne resti traccia. Ovvio, in quel punto preciso, s’intende, perché nei pressi all’opposto nuovi bulbi – con il tempo – compariranno e nuovi peli emergeranno. Sicché, è evidente, qualora in capo a qualche tempo una certa percentuale di peli ricompaia nell’area sottoposta a trattamento, non dev’essere affatto percepita a titolo di inefficacia dello stesso.

Per concludere, impulso lungo significa infine che lo spot, l’emissione luminosa, risulta temporalmente più estesa rispetto ai laser tradizionali. Parliamo in genere di 40 msec.

Rapido e indolore

Il trattamento non è affatto doloroso e certamente rapido. La sola sensazione percepita è da considerarsi sotto forma di lieve calore. Un vantaggio non certo trascurabile. Per di più, se pensiamo – a titolo di paragone – a ciò che all’opposto comporta l’altrettanto valida elettrocoagulazione con ago, notiamo che la luce infrarossa, nel nostro caso, penetra in profondità trattando contemporaneamente una zona e non già il singolo pelo. Il tutto, senza danneggiare il tessuto circostante o abbisognare di ulteriori prodotti di supporto.

Il Laser PhotoGenica LPIR è dunque sinonimo di sicurezza e assoluta non invasività, garanzia di piena efficacia e durata nel tempo dell’epilazione.LPIR

Il trattamento

In capo a 4-8 sedute, nei fatti, l’epilazione su può dire pressoché permanente. Ora, per quale motivo parliamo di un numero tanto variabile di trattamenti e non già di uno singolo? In breve, perché l’impulso atrofizza il pelo che si trova nello stato contingente di fase “anagen”, vale a dire di crescita” e non già di riposo “telogen”. Detto diversamente, specie nelle zone ove lo sviluppo e la quantità di peli è maggiore, come ascelle e inguine, è necessaria preventivare successive sedute.

A margine della seduta l’area trattata si manifesterà leggermente arrossata. Una reazione fisiologica che non deve destare preoccupazione e che tenderà a risolversi in capo a qualche ora.

In breve

Insomma, il laser LPIR Cynosure si dimostra una scelta di qualità per liberarsi dei peli superflui su pressoché la totalità del corpo o, come accennavamo all’inizio del nostro pezzo, ovviare all’irsutismo e al virilismo. Due termini tecnici che rimandano rispettivamente alla condizione di peluria distribuita in maniera anomala, più intensa, rispetto a quanto normalmente non sia dato constatare, ed alla condizione patologica che incide sul fenotipo femminile volgendolo in direzione dell’omonimo maschile. Di norma, dunque, non si dà virilismo senza irsutismo, ma può benissimo verificarsi l’inverso. Ricordiamo pertanto che l’irsutismo può essere secondario, ossia dovuto a cause endocrine o farmacologiche. Per questo motivo, prima di intraprendere una seduta laser, è  sempre bene conoscere (ed aver indagato) le cause scatenanti di queste alterazioni, per intraprendere il percorso terapeutico più idoneo.

I costi di LPIR PhotoGenica

Il costo medio del trattamento oscilla attorno ai 100 euro a seduta.

Controindicazioni

Di norma, si consiglia di evitare l’esposizione diretta al sole nelle settimane che precedono l’ epilazione e perlomeno per i primi giorni post-trattamento. Il Laser LPIR è controindicato a quanti soffrono di infezioni cutanee in atto o siano in cura con farmaci fotosensibili, affetti da disordini ormonali e in generale dovrebbero prestare particolare attenzione le donne in gravidanza.