Lifting Muscolo-Cutaneo: risultati sorprendenti e naturali

lifting muscolo-cutaneo

Ringiovanimento e riposizionamento dei muscoli senza modificare la fisionomia

Il lifting muscolo-cutaneo è uno degli interventi più richiesti in chirurgia plastica. Esso consente di conferire al viso un aspetto più giovanile, migliorandone l’estetica senza però alterarne la fisionomia. Oggi questo intervento non riguarda più soltanto il sollevamento dei tessuti, ma anche quello dei muscoli sottostanti, così da ripristinare la tonicità originaria senza stravolgere i lineamenti e una maggiore durata. Oltre al lifting muscolo-cutaneo completo di viso e collo, esistono anche i cosiddetti mini lifting, ovvero lifting parziali delle principali zone di cedimento. Essi hanno come obbiettivo non soltanto un miglioramento di tipo estetico, ma anche e soprattutto funzionale.

Tipi di mini-lifting

  • LIFTING TEMPORALE: detto anche lifting del sopracciglio, ha lo scopo di alzare le arcate sopracciliari in modo da fornire maggiore visibilità agli occhi e rendere più espressivo il primo terzo del viso. Questo intervento è consigliabile per:
  • sollevare le sopracciglia tendenti verso il basso o in prossimità degli occhi;
  • ampliare il primo terzo del viso;
  • illuminare la zona occhi;
  • rendere più vivace e dinamica la zona oculare.
  • LIFTING DELLE GUANCE: chiamato anche cheeklift, mira a sollevare profondamente la parte mediana del volto, con particolare attenzione al contorno mandibola e alle pieghe nasolabiali. Il lifting delle guance offre risultati visibili già dopo poche settimane: la zona centrale del viso risulta rassodata e ringiovanita. Questo tipo di intervento aiuta a:
  • risollevare le guance;
  • far risaltare gli zigomi;
  • ridurre le pieghe tra naso e labbra;
  • definire il contorno mandibolare;
  • conferire tonicità alla zona mediana del viso;
  • LIFTING DEL COLLO: questo lifting consente di rassodare la zona del collo, eliminandone i cedimenti e le lassità. L’obiettivo può essere raggiunto grazie al sollevamento ed al riposizionamento della porzione muscolare dell’area. Questa procedura è ideale per ottenere un ringiovanimento di lunga durata, mantenendo però intatta la mimica muscolare. È particolarmente indicato per risolvere alcuni tipi di problematiche:
  • cedimento dei tessuti del collo;
  • doppio mento causato da un eccesso di pelle;
  • rughe verticali della zona;
  • pelle rugosa con profonde pieghe.

Benefici

lifting muscolo-cutaneo

Il lifting muscolo-cutaneo offre risultati naturali e soddisfacenti grazie all’impiego di tecniche di ultima generazione e agli accorgimenti pre e post operatori. 

Procedura intervento

Dopo aver anestetizzato il paziente, il chirurgo esegue le incisioni necessarie per giungere alla struttura miofasciale del viso. Lo schema seguito per le incisioni è personalizzato a seconda del livello di cedimento dei tessuti ma, se il lifting coinvolge l’intero viso, le incisioni saranno continue. Si procede poi con lo scollamento dei tessuti e con il sollevamento delle fasce muscolari per ripristinarne la posizione originaria attraverso alcuni punti di sutura. Terminato questo procedimento il chirurgo riadagerà la pelle eliminandone gli eccessi e cauterizzerà i piccoli vasi sanguigni aperti in modo da scongiurare ecchimosi. La fase finale dell’intervento consiste nell’applicazione di particolari bendaggi che aiuteranno il riassestamento dei tessuti.

Guarigione

Fino a qualche anno fa, il lifting prevedeva l’impiego dell’anestesia totale ed un ricovero di 3-4 giorni; oggi l’anestesia applicata è locale ed accompagnata da una sedazione profonda. Le suture verranno rimosse nell’arco di qualche giorno in base al livello di guarigione delle ferite. Successivamente saranno necessarie circa tre medicazioni, e dopo poco più di 2 settimane è possibile riprendere la consueta routine. Vi è la possibilità che si verifichino gonfiori diffusi sull’intero viso ed ecchimosi, tuttavia saranno solo momentanei. Il dolore percepito è moderato e quindi riducibile ad un fastidio, ma è comunque prevista una terapia antalgica mirata. Seguendo le indicazioni fornite dal medico la guarigione sarà sicuramente più breve.

A chi è adatto questo genere di intervento

Il lifting muscolo-cutaneo è adatto a persone di mezza età che mostrano un viso stanco ed invecchiato, con rilassamento e rughe profonde in quanto:

  1. ringiovanisce con un effetto naturale;
  2. attribuisce una maggior definizione ai tratti del viso;
  3. aiuta a recuperare la fiducia in se stessi;
  4. elimina gli eccessi di pelle e rassoda la cute;
  5. adegua l’immagine all’età psicologica del paziente;
  6. rimodella i tessuti in profondità.

In alcuni casi è possibile effettuare in contemporanea una rinoplastica garantire tratti più armonici. Spesso, una volta terminata la guarigione, viene consigliato un ciclo di peeling chiurgico per uniformare l’incarnato e minimizzare le tracce delle incisioni. 

Pre intervento

Prima di tutto è fondamentale una visita preliminare con un specialista per pianificare lo schema di intervento analizzando i tessuti e stabilire:

  • il grado di cedimento cutaneo;
  • il grado di cedimento muscolare;
  • il tono della pelle;
  • lo spessore del derma;
  • la qualità dell’epidermide;
  • la presenza o meno di altre patologie legate all’invecchiamento.

In seguito si dovranno effettuare alcune analisi come quelle del sangue ed elettrocardiogramma. Nella settimana precedente non si dovrà fumare, assumere alcolici o farmaci, in modo che i tessuti possano affrontare al meglio la guarigione. Alcuni preferiscono prepararsi al lifting tonificando la pelle del viso con la radiofrequenza bipolare.

Intervento

Il giorno dell’intervento ci si dovrà presentare a digiuno, indossando un abbigliamento comodo con zip o bottoni sulla zona anteriore. Si consiglia inoltre di portare con sè una bandana o un cappello per coprire i bendaggi una volta usciti dalla clinica. Terminato l’intervento di lifting muscolo-cutaneo, verrà svolto un ultimo controllo da parte dello staff chirurgico; il paziente verrà informato di tutte le istruzioni e le prescrizioni da seguire, dopodiché sarà dimesso.

Post intervento

Durante le prime notti è consigliabile dormire con due cuscini, in modo da favorire il drenaggio dei liquidi e far riassorbire i gonfiori. Un senso di pesantezza e di fastidio è normale e gestibile mediante i farmaci e le precauzioni prescritti dallo specialista.

Qual è l’età più adatta

In passato il lifting muscolo-cutaneo veniva richiesto come intervento correttivo da pazienti oltre i 50 anni, che cercavano di rimediare ai segni lasciati dal tempo. Oggi, invece, è diventato un intervento preventivo che ha come obbiettivo il prolungamento dell’immagine. Secondo le statistiche:

  • le persone tra i 19 ed i 34 anni rappresentano lo 0.2% dei richiedenti un lifting;
  • tra i 35 ed i 50 anni il 13.8%;
  • tra i 51 ed i 64 anni il 56.4%;
  • dai 65 anni in poi il 29.6%.

Costo

Il prezzo di un lifting muscolo-cutaneo varia in base alle condizioni della pelle. Si parte da un minimo di 5000 euro ad un massimo di 6000 euro. Il mini lifting oscilla tra 3000 e 4000 euro, mentre il lifting del collo varia da 2000 a 3000 euro.

 

 

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.