Lifting del sopracciglio: rimedio contro lo “sguardo triste”

lifting del sopracciglio

Ringiovanimento immediato dello sguardo

Il lifting del sopracciglio è una tecnica di chirurgia estetica che consente di sollevare la parte finale del sopracciglio così da conferire all’intero volto un aspetto più disteso e giovane. L’intervento agisce indirettamente anche sulla palpebra superiore, la pelle delle tempie e le rughe ai lati degli occhi, per un effetto lifting completo dello sguardo.

Funzioni

Per varie ragioni (età, fotoinvecchiamento) l’arcata sopraccigliare può scendere e pesare sulla palpebra superiore. In questo caso un intervento di blefaroplastica superiore da solo non basta. La parte superiore del volto risulta flaccida e lo sguardo è spento e affaticato. La riduzione del campo visivo può anche creare seri disturbi alla vista e forti mal di testa. Il lifting del sopracciglio consente di correggere questa problematica senza modificare i lineamenti e la forma dell’occhio.

Esistono anche casi in cui semplicemente le sopracciglia non sono dove dovrebbero essere. Generalmente, il sopracciglio maschile si trova in corrispondenza dell’incontro tra l’osso frontale e la lamina orbicolare, quello femminile invece un po’ al di sopra. Allo stesso tempo, nell’uomo le sopracciglia tendono ad essere più dritte mentre nella donna hanno una forma più arcuata. Per questa ragione nel primo caso si preferisce spostare l’intera arcata sopraccigliare in modo uniforme, nel secondo, invece, si predilige un innalzamento solo della coda laterale.

Tecniche per sollevare il sopracciglio

lifting del sopracciglio
Fig.1: Tecniche chirurgiche
  • Lifting diretto: si effettua un’incisione nella parte superiore del sopracciglio stesso e si rimuove una piccola quantità di cute. È il metodo che prevede risultati più precisi e duraturi.
  • Lifting temporale: si realizza un’incisione sul cuoio cappelluto a lato della tempia e si separa la pelle dagli altri tessuti fino a raggiungere il sopracciglio. I tessuti vengono quindi sollevati e suturati. Consente una migliore distensione di tutta l’area del contorno occhi.
  • Lifting endoscopico: l’incisione viene eseguita sul cuoio cappelluto della sommità della fronte. Si disseziona la pelle e, grazie all’uso di un endoscopio, la si solleva. I risultati saranno molto più naturali rispetto alle altre metodiche.
  • Lifting con fili di sospensione assorbibili: richiede un disegno preparatorio ben preciso che indichi le linee da seguire con i fili. Se ben eseguito, dona una vera e propria struttura all’area sopraccigliare senza esiti cicatriziali evidenti. È consigliabile solo in caso non vi sia un eccesso di cute.
  • Iniezioni di botulino: rappresentano l’alternativa non chirurgica, non invasiva e priva di tagli o medicazioni. La durata però è limitata a pochi mesi e poi si dovrà ripetere il trattamento.

Applicazioni

È adatto a tutti coloro che presentino:

  • Ptosi sopraccigliare;
  • Sopracciglio abbassato;
  • Sopracciglia asimmetriche;
  • Cedimento della palpebra dovuta alla caduta del sopracciglio.

L’intervento è anche adatto ad eliminare le rughe laterali dell’occhio, le cosiddette “zampe di gallina”. Può essere associato ad altre tecniche quali blefaroplastica superiore, cantoplastica, lifting frontale, filler, lipofilling, tossina botulinica e altre.

Trattamento

Prima di prendere in considerazione il lifting del sopracciglio è indispensabile effettuare una visita specialistica per determinare che l’intervento sia la giusta soluzione per la problematica in oggetto. In questa sede il chirurgo potrà valutare lo stato di salute del paziente, le caratteristiche del volto e se sia opportuno associare il lifting ad altri trattamenti.

Un mese prima dell’intervento vanno sospesi i trattamenti con contraccettivi orali. Due settimane prima si deve sospendere l’uso di farmaci a base di acido acetilsalicilico (Aspirina, Vivin C) e Vitamina E, smettere di fumare e limitare l’assunzione di alcolici.

lifting del sopracciglio
Fig.2: Incisioni per lifting diretto del sopracciglio

Tutte le alternative chirurgiche prevedono un intervento in regime di day hospital sotto anestesia locale abbinata ad una leggera sedazione, cosicché il paziente non avverta nulla se non una normale tensione dell’area. 

Approcci chirurgici

  1. Lifting diretto: è l’approccio più utilizzato quando sia presente un eccesso di cute o quando il cuoio cappelluto sia piuttosto arretrato e non si presti dunque a nascondere le cicatrici. L’incisione avviene sul margine superiore del sopracciglio dal quale viene eliminata una sottile porzione di pelle. La ferita viene quindi suturata e una volta guarita risulterà quasi invisibile. Dura 1-2 ore al termine delle quali, una volta smaltita la sedazione, il paziente potrà tornare a casa.
  2. Lifting temporale: è ideale per sollevare il lato più esterno del sopracciglio e ridurre contemporaneamente le rughe ai lati degli occhi. Si effettua un’incisione sul cuoio cappelluto a livello della tempia dalla quale si riesce a penetrare fino all’arcata sopraccigliare, liberandola dalle aderenze. Si fissano poi i tessuti con punti di sutura che seguono vettori laterali. La cicatrice verrà completamente nascosta dai capelli. L’intervento dura circa 1 ora.
    lifting del sopracciglio
    Fig.3: Incisioni per tecnica endoscopica
  3. Lifting endoscopico: si realizzano piccole incisioni sul cuoio cappelluto a livello della sommità della fronte. Da queste si inserisce un endoscopio che consente al chirurgo di vedere sotto la cute mentre disseziona la pelle dagli altri tessuti fino alle palpebre inferiori. La cute viene quindi sollevata secondo vettori verticali e fissata con punti di sutura interni. Anche in questo caso le cicatrici vengono nascoste dai capelli. Per un trattamento completo si può infiltrare la zona perioculare con tessuto adiposo autogeno in modo da ripristinare i corretti volumi del viso. La durata è di 45-90 minuti e prevede un bendaggio intorno alla fronte per qualche giorno.

Accorgimenti post operatori

È preferibile non lavare o bagnare la testa per i primi giorni, e tenerla sollevata quando si dorme. I punti si tolgono dopo una settimana e si può tornare alle proprie attività, compresa la guida. Dopo qualche settimana è possibile riprendere l’attività fisica in modo graduale, mentre bisogna aspettare la completa guarigione delle incisioni prima di potersi esporre al sole. 

Risultati

I risultati sono generalmente soddisfacenti e assai più duraturi delle alternative non chirurgiche. A seconda delle differenze costituzionali, i risultati possono durare 3-5 anni o anche di più.

lifting del sopracciglio
Fig.4: Prima e dopo

Costi

L’intervento varia da 1.500€ a 4.500€, ma il costo può salire nel caso in cui si associ un altro trattamento.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Tutti gli approcci prevedono la presenza di lividi e gonfiori nel post-operatorio che dovrebbero scomparire autonomamente dopo pochi giorni. Le possibili complicazioni riguardano: infezioni, reazioni allergiche all’anestesia e problemi di cicatrizzazione. Si possono verificare anche delle lievi asimmetrie delle sopracciglia che di solito non sono evidenti.

L’intervento è controindicato in soggetti che soffrano di patologie della coagulazione o malattie ematiche, ipertensione e diabete.

 

Immagini:

Fig.1: https://youtu.be/qgITvlgrpBQ (0:24)

Fig.2-3: https://youtu.be/1r1IW1xMydk (1:45) (0:54)

Fig.4: https://youtu.be/004mZO8jc_k (0:26)

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.