Palloncino intragastrico (BIB) per il calo ponderale

Palloncino intragastrico

Il dispositivo per il calo ponderale transitorio nel paziente obeso

Il Palloncino intragastrico o BIB (Bioenterics Intragastric Balloon) non rientra esattamente nel campo della chirurgia in quanto non prevede l’utilizzo di bisturi né di anestesia; ciò nonostante si configura in qualità di ausilio tattico finalizzato alla perdita transitoria di peso.

Una variante del BIB è l’Heliosphere Bag.

In entrambi i casi, trattasi di un palloncino in materiale biocompatibile collocato nello stomaco. Nel primo caso esso viene riempito con una sostanza sterile, nel secondo con aria.   

La metodicaPalloncino intragastrico

Nel concreto, il palloncino intragastrico è un dispositivo sferico introdotto nello stomaco con una procedura endoscopica (tramite bocca ed esofago) previa sedazione. Una volta in sede, viene espanso e ivi lasciato per un periodo variabile ma comunque non superiore ai 6 mesi. Lo scopo è di indurre una sensazione di precoce sazietà e quindi un calo ponderale.

L’operazione di collocamento dura circa 20 minuti. Il palloncino è auto-sigillante e non v’è rischio che possa giungere a transitare nell’intestino (se non a margine del suo danneggiamento).

Va da sé, a conti fatti, che parlando di BIB ci troviamo a cospetto di una limitazione meccanicaRichiede tuttavia un serio impegno ed un’alta motivazione da parte del paziente nel mutare il proprio approccio al cibo.

Il rischio infatti, è che rimosso il palloncino, questi riacquisti il peso perduto (di norma fra i 15 ed i 20 kg), vanificando con ciò l’intero iter terapeutico.

La rimozione del BIB è molto semplice, speculare alla procedura di inserimento. Dopo aver intorpidito la gola con un lieve anestetico, in endoscopia si svuota il palloncino, lo si afferra con una pinza e lo si estrae dallo stomaco.

Il post-intervento

La compliance del paziente è un fattore determinante per la riuscita dell’intervento. Questi dovrà curare dapprima una dieta liquida per almeno 3-4 giorni, dopodiché gradualmente provvederà ad introdurre cibi di consistenza morbida. Infine, sarà la volta dei cibi solidi.

Specie nei primi periodi, i pazienti sperimentano un senso diffuso ma soggettivo di nausea e di gonfiore, associato a crampi, diarrea e vomito. Ad ogni modo, i suddetti sono da ritenersi sintomi assolutamente transitori. Per di più, la piena reversibilità del trattamento ne pone l’iter fra i più sicuri. Il trattamento può infatti essere sospeso con la massima perentorietà.

È bene comunque che il soggetto trattato eviti di sollevare carichi pesanti o che si sottoponga a sforzi intensi per almeno 8 settimane. Le comuni attività lavorative, specie se sedentarie, possono essere riprese in capo a circa 7 giorni.

Per l’intero ciclo terapeutico il paziente si atterrà con dedizione e impegno ad una calibrata dieta ipocalorica.

I costi del palloncino intragastrico

Mediamente, il BIB costa 2.700 euro circa.

Controindicazioni

Il posizionamento del palloncino è sconsigliato ai portatori di ernia iatale superiore ai 5 cm, nonché gravati da malattie epatiche, psichiatriche o con una storia clinica di abuso alcolico e tossicodipendenza.

Da valutare molto attentamente altresì le casistiche interessate da disturbi dell’alimentazione incontrollata (bulimia nervosa).

Le controindicazioni assolute concernono parimenti i portatori di reflusso, di patologie tumorali o a carattere infiammatorio di stomaco, esofago, duodeno o intestino (compreso il morbo di Crohn).

Rischi

Il rischio più comune consta invece nello sgonfiamento e nella conseguente migrazione del palloncino in direzione dell’intestino. Solitamente, l’evenienza viene anticipata da un cambiamento di colore nelle urine dovuta al metilene (colorante della soluzione fisiologica impiegata per l’espansione). Una spia da non sottovalutare e che deve tempestivamente tradursi in un intervento di rimozione. Pena, l’ostruzione gastrointestinale.

Immagine:

Fig.1: 00:33 https://youtu.be/C2IWNAKBUFM

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.