Asparago, 3 gustose ricette d’aprile

asparago

Cibo straordinario. Inconfondibile, diuretico e depurativo. Ecco come impiegare l’ asparago in piatti all’insegna del gusto e del vero benessere.

Lo scorso mese parlavamo del broccolo, ortaggio che ci traghetta dal fosco dell’inverno alla bella stagione. A primavera sbocciata, siamo invece a introdurre l’ asparago. Inconfondibile, col suo bulbo che emerge a titolo esclusivo, ed il fusto più carnoso e fibroso che indugia in terre sabbiose.

S’intende, l’ asparago si lascia apprezzare in tutte le sue varianti: verde o bianco che sia, le proprietà rimangono le stesse. Già, ma quali sono queste doti preziose? Facciamo il punto prima di metterci ai fornelli…

Effetti benefici e controindicazioni

A rendere quest’ortaggio più che riconoscibile al palato è tipicamente l’asparagina (omen nomen: responsabile del “noto effetto collaterale”, diciamo così, che con la diuresi segue al pasto.

L’ asparago contiene inoltre arginina, flavonoidi (rutina), acido folico, vitamine del gruppo B, A, C e poi calcio, fosforo, potassio e saponine. Le proprietà spaziano dal diuretico al depurativo. L’asparago protegge altresì dai capillari ed è poco calorico al pari del broccolo nonché povero di sodio. Dulcis in fundo, non contiene colesterolo.

Attenzione però ad osservare un unico scrupolo: l’asparago è sconsigliato in caso di affezioni renali. Assumendone in grandi quantità, infatti, il nostro organismo giunge a produrre molto acido urico, il quale – essendo il prodotto finale del metabolismo degli acidi nucleici – è poco solubile e molto tossico. Questi, se in eccesso (al di sopra dei 7 mg per decilitro) può andare a depositarsi nelle articolazioni (gotta) o nei reni, portando calcolosi e nefrite.

Infine, per le donne meglio evitare l’asparago in fase di allattamento.

Ora, posto che per godere massimamente di quest’ortaggio è sufficiente una cottura in acqua, un filo d’olio ed una spolverata di parmigiano, ecco 3 interessanti ricette un pochino più fantasiose per non cedere alla noia e magari coinvolgere le papille gustative di chi ci sta attorno… specie se si dimostra magari un pochino più restio a concedersi l’ asparago!

 

 

Ricette con l’ asparago

ANTIPASTO: abbracci di primavera

Questo stuzzichino combina magistralmente note delicate a timbri più intensi in un vero e proprio abbraccio per il palato. Nondimeno, è semplice e veloce da preparare.

Ingredienti per 10 persone

Asparagi: 300 grammi – Capesante: 10 – Tartine di sfoglia: 10 – ½ limone – ½ pompelmo – Olive verdi: 30grammi – 1 spicchio d’aglio – olio extravergine d’oliva – sale e pepe q.b.

Pulite e lessate gli asparagi curandovi di mantenere i bulbi fuori dall’acqua, così che questi cuociano col solo vapore.  Dunque, avvalendovi di un mixer, aggiungete nell’apposito recipiente un cucchiaio d’olio, una manciata di olive e frullate il tutto sino ad ottenere una crema omogenea. Aggiustate con sale e pepe.

In una casseruola ponete invece l’aglio e un filo d’olio, scottate le capesante per 2 minuti e salate. Spremuti pompelmo e limone, irroratele per bene con il succo.

E siamo praticamente all’ultimo passaggio: adagiate le sfoglie sul piatto di portata e su ciascuna ponete una capasanta ed un cucchiaio di crema. Spruzzatevi del pepe e guarnite con la scorza finemente grattugiata dei due agrumi.

asparago

PRIMO: Pasta “25 aprile”

Un’idea per una giornata importante da trascorrere con consapevolezza e da celebrare altresì a tavola. E se sui nostri terrazzi sventola il tricolore, perché non ricercarlo anche a tavola?

Ingredienti per 4 persone

Asparagi: 200 grammi – Spinaci: 100 grammi – Pecorino: 30 grammi – Asiago: 30 grammi – Grana padano: 30 grammi – Lasagne rosse (con aggiunta di barbabietola o pomodoro): 300 grammi – Pinoli: 30 grammi – Noci (o mandorle): 30 grammi – ½ spicchio d’aglio – olio extravergine – sale e pepe q.b

Curate e lessate gli asparagi, affettateli e poneteli nel mixer. Al pari, unite nel recipiente le foglie di spinaci, i pinoli, le noci (o mandorle), l’aglio, il pecorino e il parmigiano grattugiati, irrorando con qualche cucchiaio d’olio extravergine.

Frullate sino ad ottenere una crema che ricorderà molto da vicino il tradizionale pesto.

Cuocete la pasta, scolatela ed adagiatela nella capiente terrina in cui avrete posto la crema e l’asiago tagliato a cubetti.

Mescolate sino a che il formaggio filante si sarà amalgamato al rosso delle lasagne e al verde del “pesto”.

asparago

SECONDO: Crepes sfiziose in crosta

Quando la golosità mette d’accordo tutti…

Ingredienti per circa 10 crepes

Asparagi: 600 grammi – Farina 00: 300 grammi (250 grammi per l’impasto + 50 grammi per la besciamella) – Latte parzialmente scremato: 1 lt (500 ml per l’impasto e 500 ml per la besciamella) – Burro: 85 grammi (35 grammi per l’impasto e 50 grammi per la besciamella) – Uova: 3 – Noce moscata q.b. – Emmenthal: 200 grammi –  Parmigiano: 10 grammi – olio extravergine d’oliva – sale e pepe q.b.

Preparare le crepes: setacciata la farina, ponetela in una ciotola e stemperatela con il latte. Unitevi dunque le uova, una presa di sale e mescolate con la frusta sino ad ottenere una pasta omogeneaSciogliete il burro e unitelo alla terrina. Mescolate, coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigorifero per circa 30 minuti

Ungete quindi una padella anti-aderente con del burro e distribuitevi una cucchiaiata dell’impasto. Lasciate che s’indori e non appena sarà agevole staccarlo dalla pentola, rigiratelo. Grossomodo saranno sufficienti 2 minuti per crepes.

Preparare la besciamella: scaldate il latte in una casseruola, aggiungete il pepe e spolverate con la noce moscata. Dunque, a parte sciogliete il burro e addizionatevi la farina. Mescolate sino ad ottenere un impasto senza grumi. Aggiungete il latte speziato e fate addensare il tutto.

Crema d’asparagi: una volta lessati, tagliateli a cubetti e fateli saltare in padella con una noce di burro, sale e pepe.

Frullate gli asparagi nel mixer con gran parte della besciamellaFarcite ciascuna crepes con l’impasto, spolveratevi l’emmenthal e richiudetele.

Avvalendovi di una pirofila da forno unta d’olio, disponete le crepes; aggiungete un ultimo velo di besciamella e guarnite con grana grattugiato.

Lasciate gratinare in forno per circa 10 minuti.

Buon appetito!

SOCIAL
SEGUICI SU:
Beautyportale: un mondo a cui tutti, uomini e donne, possono accedere per cercare le risposte alle loro domande su bellezza, salute, benessere, sport, massaggi, alimentazione, chirurgia plastica, wellness ed estetica. Uno spazio ricco di spunti per vivere una vita all'insegna dell'equilibrio e della cura di se stessi.